Emergenza Covid, Pasqua 'blindata' a Larino: il sindaco chiude tutto

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Firmata l'ordinanza per garantire più sicurezza nei giorni di festa. Al via la distribuzione della nuova tranche di buoni spesa


LARINO. Garantire massima sicurezza e contrastare con ogni mezzo la diffusione del Covid. Questo l'obiettivo dell'ordinanza firmata dal sindaco di Larino Giuseppe Puchetti nei prossimi giorni di festa.

Un provvedimento che scattato “considerato – si legge nell'ordinanza - che il controllo delle Forze dell’Ordine sarà inevitabilmente rivolto verso le arterie stradali ed i luoghi pubblici, in quanto nelle giornate del 3, 4 e 5 aprile 2021 è stata decisa l’istituzione della zona rossa nel territorio nazionale”.

Per questo il sindaco ha ritenuto “di dover adottare misure ulteriori per contenere il contagio, quali la chiusura totale, nei giorni di Pasqua e Pasquetta, del cimitero comunale e delle strutture di vendita di generi alimentari e di tutte le attività di somministrazione di alimenti e bevande - anche in forma itinerante- vietando anche l’asporto e la consegna a domicilio, per evitare il rischio della formazione di assembramenti incontrollabili”.

Il provvedimento prevede dunque, nei giorni 4 e 5 aprile 2021 la chiusura del cimitero comunale. Per l’analogo periodo la chiusura dei supermercati, dei negozi di generi alimentari e di tutte le attività di somministrazione di alimenti e bevande -anche in forma itinerante- con divieto di effettuare la vendita per asporto e/o con consegna a domicilio”.

Intanto è partita ieri pomeriggio la distribuzione ai beneficiari della nuova tranche di buoni spesa. "Messe a bilancio le risorse - dichiara l'assessore alle politiche sociali Angela Vitiello - l'amministrazione ha dato immediatamente impulso agli uffici comunali competenti e, questi hanno lavorato a ritmo serrato per riuscire ad erogare in tempi rapidi gli aiuti grazie anche alla collaborazione della Croce Rossa Italia che si occuperà della distribuzione materiale dei buoni spesa.
Complessivamente sono state accolte 170 domande per un importo complessivo di 24675 mila euro.

“Ringrazio tutto il personale che ha lavorato negli ultimi mesi per la gestione generale dell'emergenza sanitaria e, in particolare l'ufficio delle politiche sociali che, nel rispetto delle procedure, ha lavorato con prontezza e scrupolosità. Grazie anche alla Croce Rossa a alla referente Marcella Fallucchi”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui  e salva il contatto!

Change privacy settings