Coronavirus, Toma fiducioso: da Cenerentola d’Italia ora il Molise sta vincendo

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Il governatore del Molise fiducioso del fatto che entro tre mesi potrà essere vaccinata tutta la popolazione. Oggi l’avvio delle prenotazioni per la fascia di età 70-79 anni


CAMPOBASSO. “Il Molise, la Cenerentola d'Italia, nonostante le dichiarazioni dei detrattori sta vincendo. Gli ingredienti sono come quelli della nostra cucina povera, semplici ma ben amalgamati".

A dichiararlo, in un’intervista a Adnkronos, il governatore del Molise Donato Toma, che rilancia sulla fiducia già esposta ieri durante l’informativa in Consiglio regionale, quando ha affermato che “entro tre mesi avremo vaccinato tutti o quasi tutti i molisani”.

Il Molise negli ultimi giorni non sta vivendo la situazione di grande criticità che si è evidenziata nel mese di marzo, con la diffusione della variante inglese e il conseguente aumento di contagi e morti. Sugli attacchi che sono arrivati Toma ha precisato di aver ringraziato per prima cosa “la sua tenuta psicologica”. E poi “il gioco di squadra che ci ha permesso di non correre più dietro al virus ma di starci avanti, anche grazie alle indicazioni del Comitato scientifico e della Zona rossa anticipata”.

In settimana, ha rimarcato il presidente, saranno inaugurati gli altri 10 posti di Terapia intensiva nei moduli a Termoli, che seguono quelli di Campobasso e anticipano quelli di Isernia, altri 6 posti di Rianimazione davanti al Veneziale. Ma a renderlo più tranquillo è l’andamento della campagna vaccinale, che dopo le difficoltà del primo mese ha accelerato e che vede da oggi l’avvio delle prenotazioni per gli over 70.

“Potremo arrivare prima degli altri a mettere in sicurezza la popolazione – ancora le parole del presidente della Regione – per avere finalmente un’estate serena”.

E magari di riuscire a beneficiare anche delle aperture anticipate (da Zona gialla, anche se tutto aprile è previsto in Arancione) come da deroga sollecitata da diversi governatori al premier Draghi. A partire dal 20 aprile, come si ipotizza.

C.S.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings