Torna a salire l’indice di contagio: Rt a 1.25. Ma il Molise resta in Zona gialla

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Dal monitoraggio settimanale di Ministero della Salute e dell’Istituto superiore di sanità. Si tratta del dato più alto d’Italia


CAMPOBASSO. C’è anche il Molise tra le Regioni italianeche restano in zona gialla, nonostante  l’indice di contagio Rt sia ancora ballerino. Lo si apprende dalla bozza del monitoraggio settimanale dell'Istituto superiore di sanità e del ministero della Salute relativo al periodo dal 26 aprile al 2 maggio.

In sette giorni l’Rt è arrivato a 1.25 (C.I 0.82-1.77), rispetto a 1 della scorsa settimana. Si tratta dell’indice più alto d’Italia, su una media nazionale di 0.89, anche questa salita rispetto allo 0.85 della scorsa settimana.

Il Molise e la Provincia Autonoma di Bolzano mostrano un Rt puntuale maggiore di 1, ma il limite inferiore sotto l’1. Tutte le Regioni e Province autonome hanno comunque una trasmissibilità compatibile con uno scenario di tipo uno, 15 sono le Regioni a rischio basso.

In generale si osserva un confortante miglioramento generale del rischio, con nessuna Regione a rischio alto. Anche la Calabria rientra nel novero delle Regioni a rischio medio, tuttavia i dati evidenziano l’alta probabilità di progressione a rischio alto nelle prossime settimane.

Nel complesso l’indice di Rt in Italia è salito in una settimana da 0,85 a 0,89. Bisognerà verificare a questo punto quello delle prossima settimana, che sarà il primo che considera anche la riapertura delle attività in quasi tutta Italia. Nella nuova mappa dei colori in rosso ci sarebbe solo la Valle d'Aosta, con Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Sardegna in arancione. Tutte le altre Regioni in giallo.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings