Aggressione verbale a Toma, il M5s chiede la rimozione di Tiberio dalle istituzioni

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La richiesta nella seduta del Consiglio regionale di oggi. La vicenda è quella della colluttazione in via Roma e della presunta craniata al consulente del governatore


CAMPOBASSO. Aggressione verbale a Donato Toma e colluttazione in via Roma tra un 22enne con la passione del rugby e il consulente del governatore Maurizio Tiberio, colpito violentemente al naso e finito al pronto soccorso.

I consiglieri del M5s hanno chiesto a Toma la rimozione precauzionale del suo collaboratore dalle istituzioni, in attesa che la magistratura faccia luce sull’accaduto. Una vicenda sulla quale sono state diffuse due opposte versioni dei fatti. Quella del governatore e dello stesso Tiberio, che hanno riferito dell’aggressione verbale ai danni del presidente mentre  si trovavano a pranzo in via De Attellis, Tiberio che insegue il ragazzo in via Roma e riceve una craniata sul naso. E quella del giovane, che ha riferito di essere stato aggredito lui.

Una storia sulla quale la magistratura ha aperto un’indagine e su cui la Digos sta indagando, acquisendo testimonianze e, a quanto pare anche filmati registrati dalle videocamere di sorveglianza della zona.

Nel frattempo, secondo i Cinque stelle, Tiberio va sospeso dal suo incarico. Sulla vicenda Toma ha preferito non replicare. “Ci sono indagini della magistratura – le sue parole - e in questa fase ogni dichiarazione sarebbe inopportuna, così come è inopportuno amplificare con i toni della politica nomi e soggetti che non sono abituati ad assurgere agli onori delle cronache. Come ho già avuto modo di dire, abbassiamo i toni”.

La questione sollevata nella seduta del Consiglio regionale in cui sono state esaminate una serie di interpellanze e di mozioni presentate dai consiglieri di opposizione sulla situazione degli operatori sanitari a partita Iva, sulla carenza di postazioni 118 in Basso Molise e sulla gestione dell’emergenza Covid.

C.S.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings