Digitalizzazione, l’attacco di Iorio: operazione per far guadagnare pochi privati

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’impegno del consigliere di Fratelli d’Italia, per evitare la chiusura del Centro elaborazione di Molise Dati


CAMPOBASSO. “Le imposizioni di Toma, e del suo consigliere delegato Di Lucente, hanno fatto in modo che il Molise perdesse l’occasione di prendere una strada giusta a favore di questa terra e dei suoi cittadini. Così, mentre io, la Romagnuolo e le opposizioni abbiamo tentato il recupero di una iniziativa utile allo sviluppo della Regione, la maggioranza boccia la mozione con cui si chiedeva di evitare la chiusura del Centro Elaborazione in capo alla Molise Dati”.

È quello che ha dichiarato il consigliere di Fratelli d’Italia sul voto espresso in Consiglio regionale, per il quale si vanno “ad ingrassare poche imprese private con enormi profitti, depauperando un bene pubblico che andrebbe difeso con i denti e anche correggendo eventuali insufficienze del passato”.

Non si spiega altrimenti, ha rimarcato Iorio, il diverso atteggiamento tra Lombardia e Molise, entrambe riconosciute dall’Agid di categoria B. “Con la differenza che la Lombardia avrebbe contestato la valutazione dell’agenzia impugnando il provvedimento. Qui in Molise, invece, il governatore piuttosto che curare gli interessi regionali accetta di buon grado qualunque scelta o richiesta romana”.

Sarò vigile sulle decisioni che si assumeranno in proposito e farò di tutto per contrastare la chiusura dell’unico Ced regionale, che coincide con l’ente pubblico Regione – ha concluso Iorio - che può essere punto di riferimento anche per le altre pubbliche istituzioni presenti sul territorio, a partire dai 136 Comuni, senza che questi debbano sborsare fior di quattrini per attivare i loro servizi digitali e generando lavoro in Molise per molti giovani”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings