Respinto il ricorso, Scarabeo resta fuori dal Consiglio: si va in appello e alla Consulta

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Il commento dell’ex consigliere ‘supplente’, dopo il pronunciamento del Tribunale civile di Campobasso


CAMPOBASSO. Massimiliano Scarabeo resta fuori dal Consiglio regionale. Il Tribunale civile di Campobasso ha respinto il ricorso dell’ex consigliere, estromesso un anno fa dall’assemblea di Palazzo D’Aimmo insieme a Paola Matteo, Nico Romagnuolo eAntonio Tedeschi, quando è stata approvata la modifica della legge elettorale. E con questa la compatibilità di carica tra consigliere e assessore, con la conseguente eliminazione della figura dei supplenti.

“Come per gli altri ricorrenti – le parole di Scarabeo in un post su Facebook - anche per me è arrivata la bocciatura del ricorso proposto dinanzi al tribunale di Campobasso, relativo al ‘colpo di Stato’ messo in atto dalla Giunta Toma per cambiare la legge elettorale ed estromettere i consiglieri regionali supplenti dalla carica”.

“Si sa, in Italia sono pochi gli esperti in materia elettorale e, soprattutto, non ci si aspettava decisione diversa a Campobasso. - ha concluso Scarabeo - Tanto è vero che non solo il ricorso in appello è già pronto, ma andrò avanti fino alla Corte Costituzionale per ripristinare la legalità in questa terra massacrata da arroganza e ignoranza politica”.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings