Piano ripresa e resilienza, Toma: Regioni essenziali per pianificare i servizi pubblici al Sud

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Le parole del governatore, intervenuto a un’iniziativa della Cgil. L’invito ad accelerare la pianificazione degli interventi, per non perdere le risorse


CAMPOBASSO. Servizi pubblici locali nel Mezzogiorno, per il governatore del Molise Donato Toma le Regioni sono l’anello di congiunzione tra pianificazione delle risorse del Pnrr, il Piano nazionale di ripresa e resilienza e la programmazione di interventi sul territorio.

Posizione che Toma, componente dell’Ufficio di presidenza della Conferenza delle Regioni, ha espresso nel corso del suo intervento all’iniziativa della Cigl, sul tema ‘I servizi pubblici locali nel Mezogiorno. Crisi di sistema e opportunità nel Pnnr’.

“Spesso gli squilibri che affliggono il Mezzogiorno – le parole del governatore - si traducono anche in situazioni di degrado ambientale e sociale e lo stato di arretratezza infrastrutturale e di assoluta insufficienza di servizi genera sfiducia nelle istituzioni. Ma il Pnnr può finalmente dare una spallata a questo status quo rilanciando dinamiche economiche, sociali, ambientali virtuose in grado di rilanciare l’economia ed il mercato del lavoro e auspicabilmente facendo ritrovare la fiducia nelle istituzioni ai cittadini”.

“Dobbiamo però fare attenzione – ha concluso - perché i tempi di impegno e di spesa delle risorse previsti nel Piano sono strettissimi e, per questo, il ruolo delle Regioni e delle autonomie locali è fondamentale per mettere a terra gli investimenti previsti”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings