Gemelli Molise, la verità del Cda: ecco perché cediamo il 90 per cento

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Finisce il silenzio stampa della Fondazione Policlinico Universitario. Trattativa in corso con la società di investimenti svizzera Responsible Capital A.G., avente radici molisane. Pressing sulla Regione: in caso di cessione dell’ospedale, "sarà evidentemente l’occasione per gli enti locali di ripensare alle proprie scelte verso Gemelli Molise che hanno portato nel tempo a una inarrestabile diminuzione del numero dei letti accreditati e dei budget di spesa"


CAMPOBASSO. Si è riunito ieri il Consiglio d'Amministrazione della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli Irccs che ha deliberato di negoziare la cessione del 90% del capitale azionario dell’ospedale Gemelli Molise in esclusiva con una società di investimenti con sede in Svizzera, Responsible Capital A.G., investitore internazionale di natura finanziaria con solide radici molisane e una esperienza di investimenti socio-sanitari in Regione già attivi.
La Fondazione Gemelli, secondo lo schema dell’operazione oggetto di discussione, manterrà la presenza nella società con il 10% del capitale azionario e contribuirà alla gestione dell’attività clinica e di ricerca scientifica. Il passaggio garantirà attenzione alla continuità occupazionale e all’elevato livello del servizio sanitario che contraddistingue l’attività dell’Istituto sul territorio molisano e in particolare sulla città di Campobasso.

L’operazione si inquadra in un contesto in cui le scelte operate dagli interlocutori istituzionali di riferimento sul territorio sono risultate, nel corso del tempo, non compatibili con l’attuazione del progetto iniziale e con la realizzazione delle condizioni di sostenibilità definite dai piani industriali. Ciò ha progressivamente determinato una situazione non più in linea con le strategie della Fondazione, portando alla necessità di individuare altri operatori dotati delle risorse necessarie a sostenere il rilancio delle attività di Gemelli Molise.

La cessione mira a mantenere il livello di qualità sanitaria sul territorio caratterizzandosi in un avvicendamento nel capitale, ma non in una radicale discontinuità nella gestione del centro ospedaliero molisano poiché la Fondazione Gemelli continuerà a promuovere e coordinare le attività cliniche e di ricerca del Centro. Sarà in tal modo preservato lo spirito alla base dell’eccellenza medica del Gemelli che pone al centro della propria missione l’attenzione alla persona del malato, al territorio, al personale nell’ambito del patrimonio umano e spirituale dei valori cattolici.

L’operazione di negoziazione, qualora si concludesse positivamente e determinasse la definitiva cessione dell’Ospedale, sarà evidentemente l’occasione per gli enti locali di ripensare alle proprie scelte verso Gemelli Molise, che hanno portato nel tempo a una inarrestabile diminuzione del numero dei letti accreditati e dei budget di spesa.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

 


 

Change privacy settings