Il senatore Matteo Renzi a Termoli e in prima fila spicca Aldo Patriciello

Valutazione attuale: 2 / 5

Stella attivaStella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Spicca la presenza alla Cala Sveva dell’europarlamentare di Forza Italia, il cui passaggio nel partito dell’ex premier non è più solo una ipotesi da fantapolitica. Ma lui fa il vago: qui solo per ascoltare GUARDA IL VIDEO


TERMOLI. E’ arrivato nel primo pomeriggio di oggi nella città adriatica l’ex premier Matteo Renzi per il “Controcorrente tour”.

aldo da renzi Il segretario nazionale di Italia Viva, accolto dai responsabili regionali del partito in Molise, Donato D’Ambrosio e la deputata Giusy Occhionero, prima della presentazione del libro che ha dato il nome al tour estivo, si è soffermato sui temi di stringente attualità, a partire dall’obbligo del Green pass, che il senatore ha reputato essere una scelta pienamente condivisibile e da ampliare anche al personale scolastico, fino alla riforma della giustizia su cui si sta concentrando lo scontro politico all’interno dell’ampia maggioranza che sostiene l’attuale presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi, maggioranza di cui fa parte integrante anche Italia Viva.

Ed è proprio la giustizia il tema sul quale si sta marcando nettamente la differenza con il Movimento 5Stelle, al quale Renzi ha riservato delle vere e proprie bordate. “Sono morti e non se ne sono accorti” ha dichiarato il capo di Italia Viva riferendosi alle presunte differenze tra l’azione politica del Movimento al governo e le idee e i programmi originari che hanno contribuito al dilagante successo elettorale alle scorse elezioni politiche.

Diversi i volti noti e meno noti della politica locale presenti in sala, tra cui l’europarlamentare Aldo Patriciello, il cui passaggio da Forza Italia al partito di Renzi a questo punto non è più solo una ipotesi da fantapolitica. Presenti anche l'assessore regionale Vincenzo Cotugno, il consigliere regionale Gianluca Cefaratti e il sindaco di Larino Pino Puchetti. 

L'urodeputato, dal canto suo, ha sottolineato con una breve nota di essere e restare fedele a Forza Italia: "Immaginavo che la mia presenza di oggi a Termoli per la presentazione del libro del senatore Renzi avrebbe potuto dar vita a fantasie e notizie non veritiere - ha commentato - Nulla di male. La stampa fa il suo dovere e riporta notizie, ci puó stare. Ho partecipato volentieri perché ho ritenuto interessante ascoltare direttamente dalla voce di un ex presidente del Consiglio il racconto di uno spaccato della nostra recente storia politica. Questo ovviamente non implica nessun passaggio politico né cambio di casacca. Sono e resto un parlamentare europeo di Forza Italia".

GUARDA IL VIDEO

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings