Il Molise in cerca di un nuovo commissario alla Sanità, il comitato proCardarelli: subito le soluzioni

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Necessario attivarsi nell’immediato perché i prossimi mesi sono delicati e bisogna attuare provvedimenti importanti



CAMPOBASSO. “Basta proclami, ora servono soluzioni”. Così il presidente del comitato proCardarelli Mino Dentizzi a seguito delle dimissioni del commissario alla Sanità Flori Degrassi.

Dopo aver ripercorso le criticità degli ultimi 12 anni ora e “senza indugi, deve trovarsi una soluzione anche perché i prossimi mesi devono essere il più possibile sereni dato che dovranno essere dedicati, senza banali distrazioni, alla stesura operativa del PNRR, per realizzare provvedimenti importanti il nostro servizio sanitario regionale”.

Il Comitato proCardarelli vuole dare a questa stesura un contributo molto operativo. “Non ci interessano le teorie che da decenni non hanno prodotto risultati – sottolinea Dentizzi - Sul piano delle realizzazioni, infatti, negli ultimi 20 anni non abbiamo visto cambiamenti in meglio davvero significativi, ma solo tagli di posti letto, chiusura di unità operative, depotenziamento della sanità territoriale, riduzione al lumicino delle attività di prevenzione.

Oggi anche coloro i quali hanno contribuito fattivamente alla stesura di un piano sanitario che ha portato al grave ridimensionamento delle strutture di diagnosi e cura di questa regione gridano ipocritamente allo scandalo. Nel Molise manca da decenni una maggioranza ed una opposizione in grado di condurre un’autentica iniziativa politica che possa far intravvedere una soluzione e non solo slogan per lusingare l’elettorato del proprio cortile.

Basta con i proclami, è invece assolutamente necessario fare proposte concrete per i singoli servizi, chiarendo modalità di accesso, capacità di realizzare i rispettivi compiti, risultati attesi, personale necessario e con quale qualificazione, costi.

Ma quale è – chiede infine - il nostro interlocutore?”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 



Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui   e salva il contatto!

Change privacy settings