Il Basso Molise nella morsa del fuoco, Iorio: silenzio imbarazzante di Toma

Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 

Duro l'attacco dell'ex governatore: “Totale assenza di sensibilità verso i cittadini”


CAMPOBASSO. “L'inferno e la vergogna, due facce della stessa medaglia”. Così l'ex governatore e consigliere regionale Michele Iorio che punta il dito contro il presidente della Regione Donato Toma, reo a suo avviso di essere stato completamente assente nella giornata più drammatica per il Basso Molise.

“Sirene, urla, gente che corre. Il Molise ha rischiato la tragedia – scrive Iorio - Termoli, Guglionesi, Campomarino hanno vissuto un vero e proprio inferno. Le fiamme che divampavano davanti agli occhi impauriti dei cittadini sono state domate grazie all'intervento delle forze dell'ordine, dei sindaci in prima linea e grazie a mezzi di fortuna. In questo inferno dov'era il presidente della Regione Molise e capo della Protezione civile? Non un cenno di fronte alla chiusura delle vie di comunicazione (austrada, ferrovia, statale).

Non una parola di conforto. E pensare che l'incendio a Campomarino ha riguardato persino il demanio regionale. Un'altra dimostrazione dell'inadeguatezza di questo soggetto che si mescola alla totale assenza di sensibilità verso il nostro Molise e verso i molisani. E mentre il governatore dell'Abruzzo ha già chiesto lo stato di emergenza per i suoi territori, il governatore del Molise tace sommerso nella vergogna dimostrata ad un intero popolo”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings