Campitello senza seggiovia, alberghi ok ma i 'giornalieri' latitano

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Da diverse settimane sul Matese soffia un vento forte e fastidioso. E l’impianto di risalita resterà inattivo perché manca la revisione ventennale. Intanto gli hotel fanno segnare numeri migliori rispetto al luglio 2020, ma il turismo di giornata è sempre più deludente.


Da quasi due mesi a Campitello Matese soffia un vento fortissimo. A parte alcuni giorni di tregua a luglio, al sole ha fatto sempre compagnia un vento insistente e fastidioso. Anche agosto è cominciato così, impedendo la pratica di alcune attività, tra le altre quelle sportive.

La stagione estiva si sta sviluppando con dati piuttosto positivi per gli albergatori. L’incremento rispetto alla prima estate in pandemia, quella scorsa, è netto confrontando i numeri di luglio. E per agosto ci si augura di migliorare ancora e di rinforzare il dato per ora più deludente: quello dei turisti giornalieri che, fino agli anni duemila circa, faceva segnare sul Matese dati confortanti.

Intanto, la seggiovia Del Caprio, l’unica che è possibile attivare in estate, resta tristemente ferma. E’ questo un segno di ulteriore crisi della stazione montana molisana, perché lo stop dell’impianto rappresenta allo stesso tempo un disservizio e una falla nella programmazione regionale.

Il ricorso fatto dal Comune di San Massimo al Tar Molise ha di fatto bloccato la gestione degli impianti. Ma la seggiovia sarebbe comunque rimasta chiusa anche in caso di aggiudicazione del servizio. Da alcuni mesi è infatti scaduta l’autorizzazione all’utilizzo dell’impianto di risalita. Manca la revisione speciale ventennale. La Regione avrebbe stanziato fondi importanti per provvedere alla revisione, che tuttavia non è ancora partita.

Per ora la Del Caprio resta off limits, per cui sarà più difficile raggiungere la vetta del Matese sul Monte Miletto. Bisognerà ascendere tutta la montagna, non soltanto gli ultimi duecento metri di dislivello che separano il rifugio dalla croce posta a 2050 metri di altezza.

Nel frattempo il vento continua a soffiare forte su Campitello. In senso letterale e in senso metaforico. La settimana di Ferragosto andrà meglio, ma poi?

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings