Ore 15.07 - 1 seggi chiusi su 23 - Schede scrutinate 2.127
Votanti 11.149; affluenza 57,49%

  Schede nulle: 0 - Schede bianche: 0 - Schede contestate 0

57,31%
Piero Castrataro - voti 1.219
42,69%
Gabriele Melogli - voti 908

Turismo, Toma: "Molise regione più cercata e visitata. Ma troppa richiesta insoddisfatta"

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il presidente della Regione annuncia un nuovo bando per andare a riempire (con altre strutture ricettive) un vuoto che impedisce al comparto di decollare come potrebbe: “Siamo la regione con maggiore aumento percentuale e i dati sono importanti, ma purtroppo non riusciamo ad accogliere tutti”.


di Maurizio Cavaliere

CAMPOBASSO. Quando si parla di turismo il Molise va su e giù come se viaggiasse su un’altalena. Da una parte siamo la regione con la percentuale più alta di incremento alla voce turismo in entrata, dall’altra siamo probabilmente il territorio con la minore capacità di ospitare, a dispetto della grande ospitalità di cui siamo dotati per natura. Il problema è infatti quello delle strutture ricettive. Ce ne sono, ma non abbastanza per soddisfare una richiesta in costante aumento, soprattutto per la combinazione di eventi straordinari quali la triste ascesa del Covid, che ha spinto i turisti verso mete meno affollate e luoghi poco antropizzati, e la fortunata campagna mediatica nata da un bel reportage del New York Times, pubblicato in una domenica di settembre (2019) cui ha fatto seguito un altro pezzo sulla potente e gloriosa testata newyorkese, che indicava il Molise tra le mete più interessanti e consigliare per il futuro.

toma isernia 30 09 21E’ lo stesso Presidente della Regione Donato Toma a disegnare la doppia faccia della questione. “Sì - ha detto l’altro giorno in occasione della prima giornata del Corso per Tutori di Minori Stranieri non Accompagnati, organizzato dalla Garante regionale dei Diritti della Persona Leontina Lanciano - abbiamo un bel primato: siamo la regione più visitata in percentuale, con un incremento straordinario di presenze nel 2021, anche maggiore rispetto al 2020. Per contro abbiamo una richiesta di accoglienza turistica che resta insoddisfatta purtroppo, perciò abbiamo dovuto predisporre un nuovo bando, che sta per uscire, per l’ampliamento delle strutture ricettive. Avremo insomma presto nuovi posti e servizi logistici per poter soggiornare nella nostra bella terra”.

 

Si va verso una nuova iniziativa, tesa a sostenere ancora di più il circuito del turismo regionale. Per un verso o per l’altro negli ultimi tempi i dati delle presenze sono buoni, forse ancora un po’ estemporanei e non in linea con quelli di altri territori più attrezzati e organizzati, ma comunque buoni e frutto di una politica che sembra finalmente sensibile al richiamo del sole, dei monti e del mare.

Le misure previste nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza daranno un’ulteriore ‘scossa’ al comparto, mentre l’assessorato regionale, gestito da Vincenzo Cotugno continuerà a sostenere chi cercherà di promuovere eventi che coniugano turismo e cultura, eventi che in alcuni casi attirano effettivamente persone in regione, in altri stentano a portare risultati tangibili. Ma qualcosa si muove. L’appeal cresce e il Molise avanza, un passo alla volta.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings