Ciclolonga degli Altopiani Maggiori d’Abruzzo, un successo

Ciclolonga degli Altopiani Maggiori d’Abruzzo, un successo

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

MONTENERO VAL COCCHIARA. La manifestazione che si è svolta nell’Alto Sangro la prima domenica di luglio ha riconfermato il numero di partecipanti dell’edizione precedente, ma la partenza - posticipata a causa di una gara podistica in uno dei comuni attraversati dalla carovana - involontariamente ha portato molti più spettatori sulla linea del traguardo. Si sa che la domenica la gente si alza tardi, ma questa volta a dare la sveglia c’era la banda e il popolare Pasetta in abiti da Garibaldi a bordo di una cabriolet davanti ai corridori. Quindi non si poteva restare indifferenti a questo spettacolo di musica e colori lungo le vie cittadine. Alcuni atleti disabili hanno accompagnato i ciclisti ai piedi della salita che conduce a Montenero Valcocchiara, dove è stato dato il via alla competizione. Al primo passaggio a Castel di Sangro, già si segnalava la fuga di alcuni uomini di punta seguiti a pochi minuti dal resto dei migliori, ma la corsa si è delineata sulla salita che conduce a Roccaraso le cui rampe hanno ridotto la testa della gara a poche unità. Dopo la divisione dei percorsi nella medio fondo sono rimasti davanti tutti gli uomini dell’ ASD Team Kiklos con il russo naturalizzato abruzzese Dimitri Nikandrov, già vincitore della granfondo lo scorso anno, il quale è andato a vincere la medio fondo. Mentre il suo compagno di squadra Alessandro Donati, dopo il successo della domenica prima a Castel del Monte, è stato autore di una lunga fuga che lo ha portato a concludere il giro più prestigioso con circa dieci minuti di vantaggio dal drappello degli immediati inseguitori regolati in volata da Manuel Fedele appartenente alla stessa compagine. Anche il gentil sesso a cominciare dalla graziosa giornalista Valeria Minieri era ampiamente rappresentato e tra le cicliste che hanno preso parte alla competizione, si sono distinte Cristina Bernardini (ASD Cantina Tollo) nella granfondo e Roberta D’Ascanio (Pedale Sulmonese) nel tracciato ridotto. Grazie ai tanti sponsor, a fronte di un costo d’iscrizione esigu,o ogni partecipante ha ricevuto un ricco pacco gara e si è potuto sedere a tavola insieme a chi lo accompagnava ospiti del gruppo ciclistico Sferracavallo. Trattandosi della nona edizione chissà per il decimo compleanno della manifestazione quali sorprese ci riserveranno gli organizzatori Enzo Cardellino e Salvatore Farinelli.

Privacy Policy