Grano alla maratona di Torino per continuare a stupire

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Due gli obiettivi dichiarati per il corridore bojanese della Nai: abbassare il primato personale e arrivare alle spalle dei top runner italiani

 

 

TORINO. La XXVII Turin Marathon Gran Premio La Stampa si correrà domenica 17 novembre, con partenza fissata per le ore 9.30, e vedrà ai nastri di partenza anche la Nuova Atletica Isernia con il suo marciatore di punta, Giovanni Grano. Questa sarà la sua terza esperienza sulla distanza dei 42km :“Le sensazioni per questa maratona sono davvero buone – afferma il giovane atleta di Bojano -, questa volta tutta la preparazione si è svolta nel miglior modo possibile, senza alcun problema fisico,  per cui i riscontri in allenamento sono stati davvero positivi. Ormai – continua Grano - questa è stata la mia terza preparazione, anzi, la quarta considerando la doppia preparazione primaverile che mi ha costretto a saltare Milano per correre poi in Danimarca, e credo di aver maturato una maggiore esperienza e consapevolezza che sicuramente non guastano in una gara così difficile”. Il percorso è ritenuto abbordabile dal bojanese: “ Ho studiato attentamente il percorso della maratona, osservandone su carta, chilometro per chilometro, il profilo altimetrico. Il tracciato – sottolinea Grano - è veramente molto scorrevole, presentando pochissime curve e cambi di direzione, ma la cosa che mi dà maggior coraggio è il fatto che gli ultimi 15km, i più difficili, presentano un dislivello favorevole di ben 70 metri che sicuramente potrà darmi una mano”. La struttura del percorso e le condizioni della gara fanno pensare che Grano potrebbe proprio in questa occasione abbassare il suo primato, ad oggi fermo a 2h 20’44”. Il record risale alla Maratona di Pisa dello scorso anno, e l'obiettivo per domenica è, non solo scendere solo il muro delle 2 ore e 20 minuti, ma anche ambire ad un piazzamento alle spalle dei top runner italiani. A difendere i colori azzurri ci saranno grandi nomi della maratona fra i quali Giovanni Gualdi,  campione italiano 2011, Domenico Ricatti, con un personale di 02:15:16 e Stefano Scaini che ha come miglior prestazione 02:16:28. “Non vorrei partire con aspettative troppo elevate – prosegue Grano - tuttavia il lavoro di questi mesi mi dà la coscienza di poter dare un bello scossone al mio primato sulla distanza, sperando sempre che vi siano le migliori condizioni atmosferiche per correre forte. Comunque sia, sarà importante cercare anche un buon piazzamento complessivo e magari piazzarmi tra i migliori italiani in una maratona così importante”.A far tifo per il molisano - diretta della gara su Rai Sport a partire dalle ore 09.30 - ovviamente ci sarà tutta la Nuova Atletica Isernia che, dopo la gara di Carovilli, ha incrementato notevolmente il suo vantaggio sulle inseguitrice nella classifica del Corri Molise 2013, alla cui conclusione manca la sola prova di Termoli. L’incitamento più forte arriva dal presidente dell'associazione Agostino Caputo : “Faccio a Giovanni un grosso in bocca al lupo, nella speranza che riesca a fare il tempo prefissato. L'ho incontrato la scorsa settimana dal fisioterapista – prosegue il numero uno della Nai - e ho avuto modo di constatare che sta molto, bene sia fisicamente che psicologicamente. La Nuova Atletica Isernia, quest'anno, ha puntato  molto sugli assoluti e devo dire, ormai a stagione quasi conclusa, che ci hanno dato belle soddisfazioni, sia Giovanni che gli altri due tesserati Mirko D'Andrea ed Antonio Costa. Il nostro intento - conclude il presidente - al di là dei risultati maturati in questa stagione, è quello di fare di questi atleti le ‘chiocce’ dei ragazzi del nostro settore giovanile, che dovranno diventare a loro volta i nostri assoluti. Il nostro ambizioso progetto prevede, infatti, la creazione di un settore assoluto fatto di solo giovani molisani”.

Change privacy settings