Isernia Fc, inutile 1-1 nel derby con l’Agnonese

Isernia Fc, inutile 1-1 nel derby con l’Agnonese

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

ISERNIA 1
AGNONE 1

ISERNIA: Tomarelli, Corbo, Santaniello, Marangon, Pellegrino, Pepe, Noto( 70' Squitieri), Cirillo, Riccardi, Panico, Damizia (61' Mauriello) A disp. Scalia, Amato, Quintiliani, , Borsa, Sabato, Galano, Manocchia, Mauriello. ALL. Califano

OLYMPIA AGNONESE: Biasella, Pifano, Litterio, Wade, Antonelli, Maresca, Rolli, Ricamato, Di Benedetto, Mancini (87' Parmense) A disp. Orlando (67' Pettrone), Vescio, Patriarca, Cataldo, Zarlenga, Troccoli. ALL. Urbano

ARBITRO: Simone Degli Esposti di Bologna

MARCATORI: 41' Ricamato, 66' Panico (rig)

NOTE: AMMONITI: Di Benedetto, Riccardi, Wade, Orlando, Mancini, Panico RECUPERO: 0pt, 3st

ISERNIA. Il derby salvezza tra Isernia e Olympia Agnonese termina con un pari che non accontenta nessuno. Entrambe le squadre conquistano un punto che muove la classifica, ma serve a ben poco in chiave salvezza. Gara comunque gradevole sul piano del gioco. Numerose le occasioni da goal sciupate dagli altomolisani. Si è fatta sentire l'assenza degli squalificati Esposito e Di Lullo. Prestazione tutto cuore e determinazione invece, quella dei biancocelesti che, pur avendo pochi allenamenti nelle gambe, non hanno sfigurato a differenza di quanto accaduto qualche settimana fa nell'ultima partita giocata al Lancellotta contro la Renato Curi Angolana. La cronaca.

PRIMO TEMPO
Parte bene l'Isernia. Dopo neanche un giro di lancette, punizione battuta da Panico che mette in difficoltà Biasella. 8' Conclusione velenosa di Cirillo che però termina fuori. 14' Buono il suggerimento di Noto per Damizia che prova ad impensierire Biasella, ma l'estremo difensore si distende e sventa il pericolo. 17' Rispondono gli altomolisani con Rolli, ma Tomarelli non si fa trovare impreparato. L'Agnonese inizia a comandare il gioco. 27' Bolide dalla distanza di Ricamato che Tomarelli blocca. 29' Brividi per l'Isernia. Di Benedetto fa partire un tiro molto insidioso dal limite dell'area che però non inquadra lo specchio della porta. 33' Ancora pericolosi i granata, con Wade ma la conclusione termina oltre la traversa. 41' L'Olympia Agnonese passa in vantaggio con Ricamato. Rasoterra centrale che Tomarelli vede solo passare. La prima frazione di gioco si chiude sul punteggio di 0-1. Buona comunque la prestazione dei padroni di casa.

SECONDO TEMPO
Alla ripresa delle ostilità non si registrano cambi nelle due formazioni. 47' Corner battuto da Panico, Santaniello in area prova il colpo di testa che termina di poco fuori. 61' Califano inserisce Mauriello al posto di Damizia. 65' Calcio di rigore per l'Isernia. Marangon viene atterrato in area da Pifano. Per il direttore di gara non ci sono dubbi, è penalty. Sul dischetto si presenta Panico che non fallisce: 1-1, con il capitano esulta e bacia con orgoglio la maglia. 67'Cambio nelle fila dell'Agnonese: Pettrone rileva Orlando. I granata provano a portarsi nuovamente in vantaggio, prima con il neo entrato , la cui conclusione termina di poco fuori e qualche minuto più tardi con Ricamato, ma senza alcun esito. 70' Califano inserisce Noto al posto di Squitieri. 73' Ci prova Cirillo dalla distanza, ma il pallone finisce direttamente tra le braccia di Biasella. E' un susseguirsi di emozioni. 77' Gli altomolisani sfiorano il raddoppio con Di Benedetto, ma la difesa biancoceleste sventa il pericolo. 78' Ghiotta occasione anche per l'Isernia. Contropiede dei padroni di casa. Riccardi ruba palla e tutto solo si invola sulla destra, cross al centro per Panico che scivola e non riesce a concludere. 74' Punizione battuta da Ricamato che si stampa sul palo. Dopo tre minuti di recupero arriva il triplice fischio. Termina 1-1 il derby della provincia. Il prossimo turno non si presenta semplice per le molisane. L'Isernia sarà impegnata in trasferta contro il Matelica, mentre l'Olympia Agnonese ospiterà al Civitelle il Giulianova.

DOPO GARA
Negli spogliatoi appare rammaricato mister Urbano." Partita pareggiata più per demerito nostro - afferma il tecnico dei granata-  abbiamo commesso una grossa ingenuità. Il rigore era netto, ma si poteva evitare. Abbiamo avuto tre occasioni clamorose per passare di nuovo in vantaggio, ma purtroppo abbiamo difficoltà a metterla dentro. Non riusciamo a concretizzare. Sarà molto difficile arrivare alla salvezza diretta. E' un pareggio che ci sta stretto". Queste invece le dichiarazioni di Califano: "Un pareggio che non serve a granchè, ma i ragazzi sono comunque da elogiare. Ci hanno messo cuore e carattere, bisogna solo ringraziarli. Questo deve incoraggiare la gente di Isernia ad avvicinarsi alla squadra. Negli ultimi giorni abbiamo fatto solo due allenamenti. Oggi però abbiamo dimostrato tanta volontà; ma da soli non possiamo farcela. Speriamo che qualcuno possa darci una mano". Dice la sua anche capitan Panico: "Grazie ad ogni singola persona che è venuta allo stadio. Se nessuno dovesse aiutarci, cercheremo da soli di pagarci la trasferta di Matelica. Qualcuno della vecchia società pensava di averci distrutto. Si è sbagliato, perché questa è una squadra di veri uomini". Infine il capitano lancia un appello: "Cercate di aiutarci nel più breve tempo possibile perché da soli è veramente difficile. Entro martedì la squadra deve tornare ad allenarsi".

Giu.Cri.

Privacy Policy