Europea 92, Mesagne come insidia casalinga

Europea 92, Mesagne come insidia casalinga

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

ISERNIA Smaltita senza particolari traumi la netta sconfitta subita sette giorni fa sul campo della capolista Cutrofiano, l'Europea 92 si prepara ad affrontare il Mesagne, nella ventunesima giornata, ottava di ritorno, del campionato di serie B/2 femminile. La gara di domani sera, con inizio posticipato di un'ora, e quindi alle ore 19.30, vedrà di fronte due squadre notevolmente distanti in classifica. Le pugliesi, infatti, sono terz'ultime, con 20 punti all'attivo, ma ancora in corsa per conquistare un posto per la permanenza in B/2, essendo ad un solo punto dalla zona-salvezza. In piena lotta per accedere ai play-off per la promozione in B/1 è, invece, l'Europea 92 Isernia (che di punti ne ha conquistati finora 44), scivolata al quarto posto dopo la sconfitta di una settimana fa a Cutrofiano, ma distante tre punti dall'Assi Manzoni Brindisi, terzo, e quattro lunghezze dal Battipaglia secondo. Malgrado il notevole divario in termini di punti, però, la partita nasconde insidie non indifferenti se le molisane non dovessero esprimersi al massimo, tenuto conto anche del fatto che il Mesagne, storicamente, è sempre stata una squadra "dura a morire". Anche per questo motivo, in fase di preparazione all'incontro, coach Francesco Montemurro ha curato tutti i dettagli, studiando a lungo la compagine avversaria. Per quanto riguarda la formazione, dovrebbe essere confermato lo "starting six" delle ultime uscite, con Mileno in palleggio, Carlozzi opposto, Tomassetti e Afeltra centrali, Ronconi e Muzzo schiacciatrici, Boffa libero e Giroldi, Fraraccio, Salpietro, Taddei e Di Nezza in panchina. Arbitri saranno Dario De Martino e Assunta De Curtis di Napoli.

Camillo Pizzi

Privacy Policy