L’Isernia Fc perde l’amichevole col Fasano: ma è già bagno di folla per la squadra

L’Isernia Fc perde l’amichevole col Fasano: ma è già bagno di folla per la squadra

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

È finita 2 a 0 per i pugliesi la partita disputata a Pettoranello a soli cinque giorni dal’inizio della preparazione. Due distrazioni difensive hanno determinato le reti degli avversari più in palla. In evidenza il portiere Landi che para un rigore, mentre Silva ha sperimentato Iaboni al centro della difesa. Tribuna gremita con circa 200 tifosi a sostenere i biancocelesti


ISERNIA. Arriva una sconfitta per 2 a 0 nell’amichevole disputata a Pettoranello del Molise dall’Isernia Fc dopo cinque giorni dal’inizio degli allenamenti pre-campionato.
I biancocelesti sono scesi in campo con questo 11 titolare: Landi, Cacic, Iaboni, Marino, Frabotta, Fazio, De Chiara, Cristiano, Ciccone, Palma, Di Matteo.
L’Us Fasano, formazione neopromossa in serie D che disputerà il girone H, si è mostrata più in palla e veloce, complice la maggiore preparazione acquisita sul campo. Nella partita, disputata in tre tempi da mezz'ora, i pugliesi hanno prevalso con due reti messe a segno con la complicità di altrettante distrazioni difensive degli avversari. E nel reparto arretrato c’era già una prima novità, ovvero Armando Iaboni schierato al centro. Mister Massimo Silva ha voluto sperimentare questa soluzione così come ha voluto dare spazio a tutta i 22 giocatori a disposizione, compresi gli under nativi di Isernia.

Gli unici a disputare per intero il match sono stati lo stesso Iaboni, il terzino sinistro Daniele Frabotta e il portiere Mario Landi. Quest’ultimo si è conquistato la medaglia di migliore in campo avendo parato un rigore e messo in atto una serie di interventi di rilievo. Una conferma delle qualità dell’estremo difensore ex Campobasso, classe ’97, fortemente voluto dalla società e corteggiato anche da club di Lega Pro.
Il gol di apertura, arrivato nei primi 30 minuti, è stato siglato su punizione, mentre il raddoppio del Fasano è arrivato nel secondo tempo, con un’incursione di un attaccante e un contrasto sfortunato per Iaboni.

“L’ho visto molto in forma, tanto che ha disputato tutta la partita”, il commento del direttore tecnico Adelmo Berardo, che non fa drammi anzi spiega che questa sconfitta era scontata in quanto, dopo nemmeno una settimana dall’inizio del lavoro atletico, ora i calciatori inizieranno a risentire della pesantezza di gambe.
La prima uscita ufficiale dell’Isernia Fc è stata contraddistinta da un primo bagno di folla. Circa 200 persone hanno affollato l’impianto di Pettoranello, con tantissimi isernini che fremevano per vedere all’opera il nuovo team che tra qualche settimana esordirà nel torneo di Interregionale.

Presenti anche i tifosi organizzati che con cori e striscioni hanno accompagnato la prestazione dei biancocelesti. “Era impensabile vincere questa partita, non abbiamo ancora i minuti nelle gambe e in genere proprio nel quinto giorno di preparazione si accumula l’acido lattico – ha detto ancora Berardo – Il Fasano ha iniziato 10 giorni prima di noi e ora tornerà in Puglia, avendo terminato la preparazione. Questo risultato ci sta, però noi ci tenevamo a disputare la prima amichevole con una squadra di livello”.

Valentina Ciarlante

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale https://www.facebook.com/groups/522762711406350/




 

Privacy Policy