Coppa Italia, si parte il 19 agosto: ed è subito derby per le molisane

Coppa Italia, si parte il 19 agosto: ed è subito derby per le molisane

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Nel turno preliminare al Civitelle andrà in scena Agnonese-Campobasso, mentre l’Isernia Fc affronterà in trasferta l’Anagni. Le vincenti se la vedranno con Cerignola e Cassino. Slittano a dopo Ferragosto la composizione dei gironi e la definizione dei calendari. La Lega conferma il bonus per chi utilizzerà più under


ISERNIA. Ora è ufficiale: la stagione delle molisane che disputano la serie D inizierà tra una settimana circa, ovvero domenica 19 agosto. Alle ore 16 prenderà il via il turno preliminare della Coppa Italia di categoria e sarà subito derby.

Allo stadio Civitelle si affronteranno Olympia Agnonese e Campobasso, mentre l’Isernia Fc sarà impegnata in trasferta col Città di Anagni.
La gara sarà secca e in caso di parità si disputeranno immediatamente i rigori. Quindi la vincente passerà al primo turno in programma il 26 agosto, sempre con fischio di inizio alle ore 16.

Nella stessa giornata alcune formazioni come Bari e Avellino, aggiunte in sovrannumero, disputeranno invece il turno preliminare, in quanto restano tuttora delle incognite sull’ eventuale ripescaggio in serie C e quindi è stato dato loro modo di completare l’iter di ammissione alla serie D e soprattutto di allestire le proprie rose.

Il 26 agosto una tra Agnonese e Campobasso andrà in Puglia, per vedersela col Cerignola, mentre la vincente tra Anagni-Isernia giocherà contro il Cassino.
Le gare in programma il 19 agosto sono complessivamente 48, mentre sono 55 quelle del primo turno. In questa giornata saranno coinvolte le vincenti del preliminare, le otto partecipanti alla Frecciarossa Cup (tranne l’Imolese ripescata in serie C) e il San Donato Tavarnelle, finalista della passata edizione.
Tutte le sfide saranno con sola andata, ad eccezione delle semifinali che si giocheranno il 27 marzo e il 3 aprile 2019. La finalissima in campo neutro è fissata invece a sabato 18 maggio 2019.

GIRONI E CALENDARI. Se finalmente è arrivata una certezza sulla prima partita ufficiale restano ancora in sospeso le date del campionato e soprattutto la composizione dei gironi. Sul raggruppamento F, quello che negli ultimi anni ha compreso le molisane, aleggiano molti dubbi in quanto è ancora da definire quali ‘nobili decadute’ inserire e se volgere lo sguardo verso nord, rispetto a Umbria, Marche e Abruzzo (cioè le regioni che col Molise vengono inserite generalmente in quel girone), o verso sud, cioè verso le baresi.
“Il Dipartimento Interregionale – riporta la nota ufficiale diramata oggi dalla LND -, alla luce degli eventi che stanno interessando la definizione degli organici, ritiene opportuno prevedere la composizione dei gironi e la compilazione dei calendari in una data appena successiva alla settimana di Ferragosto”.

BONUS UNDER. Infine, per la settima stagione consecutiva, il Dipartimento Interregionale, grazie al sostegno della Lega Nazionale Dilettanti, ha confermato lo stanziamento di risorse economiche per le società che sceglieranno la linea verde, utilizzando il maggior numero di giovani calciatori. Anche per il campionato 2018/2019, la LND destinerà un plafond di 450mila euro ai club che dalla prima alla 28esima giornata avranno maggiormente schierato, nell'undici titolare, oltre ai quattro under già previsti dal regolamento, dei giocatori delle classi 1998, 1999, 2000, 2001 e 2002. Per ognuno di questi giovani (con maggior attenzione a quelli provenienti dai vivai) sarà assegnato un punteggio che genererà a fine anno una speciale classifica: le prime tre squadre di ogni girone riceveranno rispettivamente 25mila, 15mila e 10mila euro.

“La Lega Nazionale Dilettanti prosegue con decisione la sua politica a sostegno dei giovani – ha spiegato il Presidente LND Cosimo Sibilia – e lo fa in maniera concreta, mettendo a disposizione delle risorse destinate alla valorizzazione dei ragazzi che giocano nel nostro campionato di vertice”.
“La conferma di questa iniziativa è il risultato del suo successo – questo il commento di Luigi Barbiero, coordinatore del Dipartimento Interregionale – Giovani D valore ha permesso alle società di offrire serie opportunità di crescita ai propri talenti, innescando un processo virtuoso basato su una consistenza economica”.

Valentina Ciarlante

 

Privacy Policy