‘Sport in Carcere’: il progetto del Coni per la salute psico fisica dei detenuti

‘Sport in Carcere’: il progetto del Coni per la salute psico fisica dei detenuti

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’iniziativa sarà presentata nel corso di una conferenza in programma martedì 9 ottobre con inizio alle 10.30 nella sala riunioni del CONI Molise


CAMPOBASSO Lo Sport in carcere è’ un nuovo progetto organizzato dal CONI Molise, con la collaborazione dei Delegati Provinciali CONI Campobasso e di Isernia, per promuovere salute e benessere all’interno degli istituti di reclusione.

L’iniziativa è rivolta alle Case Circondariali di Campobasso, Isernia e Larino ed è finalizzata allo svolgimento di attività sportive all’interno degli istituti di pena con l’obiettivo di sviluppare nei detenuti un’educazione corporea e motoria per l’affermazione di abitudini sane nella quotidianità carceraria uscendo dal sedentarismo.

Lo sport, quindi, diventa strumento per acquisire la consapevolezza della salute psico-fisica, il recupero dello schema motorio, la valorizzazione espressiva e comunicativa del corpo. La dimensione ludica rappresenta un’opportunità di socialità e di allentamento delle tensioni prodotte dalla condizione detentiva. La cultura sportiva contribuisce all’educazione alle regole ma anche allo sviluppo dell’autostima.

Il programma sportivo prevede tre diversi percorsi formativi: l’attività in palestra-sala pesi, con lo scopo di attribuire competenze specifiche rispetto alle tecniche di allenamento; le attività motorie di gruppo, finalizzate al miglioramento delle capacità fisiche; gli sport di squadra (calcio), dove l’attività consiste nell’apprendimento delle caratteristiche tecnico-tattiche di base della disciplina per poter svolgere partite amichevoli e tornei.

Il progetto Sport in carcere sarà presentato nel corso di una conferenza stampa in programma martedì 9 ottobre con inizio alle 10.30 nella sala riunioni del CONI Molise, sita a Campobasso in Via Carducci 4/M, alla presenza dei rappresentanti istituzionali dell’Ente e dei Direttori delle carceri di Campobasso, Isernia e Larino che hanno accolto l’iniziativa con grande entusiasmo.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Privacy Policy