Volley, Europea 92 corsara in trasferta: esordio con vittoria per 3-2

Volley, Europea 92 corsara in trasferta: esordio con vittoria per 3-2

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Le isernine si impongono al tie-break sul Sant’Elia Fiume Rapido



ASSITEC 2000 S.ELIA FIUMERAPIDO – EUROPEA 92 ISERNIA 2-3

ASSITEC 2000 S.ELIA F: Michelini 6 punti, Iannone 17, Afeltra 12, Botarelli 18, Giglio 7, Murri, 12, Krasteva (L), Miceli, D’Arco, De Carolis n.e., Gatto n.e., Oleia n.e., Zannoni (L2); all. D’Amico

EUROPEA 92 ISERNIA: Miotti 2, Delfino 15, Modestino 19, Carlozzi 15, Ragone 8, Babatunde 14, Boffa (L), Manzo 1, Taddei, Guarino, Alikaj, Simeone n.e.; all. Montemurro

ARBITRI: Racchi e Montauti di Latina
NOTE: parziali 21-25, 25-21, 23-25, 26-24, 8-15; durata set 21’ 26’, 32’, 30’, 13’; battute ace/errate S.Elia 5/13, Isernia 10/18; muri S.Elia 5, Isernia 9

Come lo scorso anno, la prima gara stagionale dell’Europea 92 finisce al tie-break. Ma, a differenza della passata stagione, le isernine questa volta possono festeggiare e addirittura recriminare per non essere riuscite a portare a casa l’intera posta in palio, buttando al vento un vantaggio di quattro punti nel finale del quarto set.

Le isernine sono riuscite ad imporsi sovvertendo il pronostico della vigilia che sorrideva alle laziali, capaci di imporsi nelle gare amichevoli pre-campionato. Inoltre, coach Montemurro ha dovuto fare a meno della Alikaj, sulla via del recupero per i postumi di un infortunio e utilizzata solo un paio di volte nel giro dietro, ma ha scombussolato i piani delle avversarie schierando di banda la centrale Ragone, ma escludendola dalla ricezione dove è scalata, invece, il nuovo capitano, l’opposta Valeria Carlozzi che, oltre al suo solito apporto in attacco, si è comportata discretamente anche in seconda linea.

I primi quattro parziali sono stati abbastanza tirati, con le due squadre che hanno commesso qualche errore di troppo, ma che hanno sempre lottato su ogni pallone fino alla fine dei set.

Come detto, nella quarta frazione di gioco l’Europea 92 ha “assaporato” i tre punti: in vantaggio 18-22 e ad un passo dalla vittoria piena, le isernine, però, hanno accusato la battuta avversaria, facendosi rimontare e superare ai vantaggi.

Per fortuna, Carlozzi e compagne sono state brave a non subire alcun contraccolpo psicologico, ma anzi sono tornate in campo nel tie-break ben determinate. Ed infatti, dopo il cambio di campo sul 7-8, hanno di fatto chiuso l’incontro portandosi in un batter d’occhio sul 7-14 e andando a vincere al secondo match-point.

Camillo Pizzi

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Privacy Policy