L’Isernia Fc valuta l’acquisto del centrocampista Grazioso e intanto arriva la stangata del giudice sportivo

L’Isernia Fc valuta l’acquisto del centrocampista Grazioso e intanto arriva la stangata del giudice sportivo

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il mediano molisano in forza al Castelfidardo tra i probabili rinforzi. Entro il primo dicembre verranno ingaggiati quattro nuovi calciatori. Silva per la gara di Giulianova dovrà fare i conti con le assenze in difesa: tre giornate di stop a Barretta, due a De Chiara e una a Di Lonardo. Biscotti conferma che entro questa settimana concluderà alcune trattative.



Di Valentina Ciarlante


ISERNIA. Da ultimo avversario a probabile rinforzo. Leo Grazioso, centrocampista in forza al Castelfidardo classe 1995, originario di Larino ed ex Campobasso, è stato contattato dall’Isernia Fc e nelle prossime ore deciderà su un eventuale futuro in maglia biancoceleste. Il suo profilo si adatta bene al gioco di Silva, che lo ha già allenato due ani fa nel capoluogo molisano, e agli schemi di cui ha la regia un suo vecchio compagno: Albino Fazio.
La linea mediana non è l’unico reparto del campo che necessità di energie nuove. Il trainer dei pentri nei giorni scorsi ha studiato un ‘piano’ preciso con la società, chiedendo quattro innesti di cui almeno uno in attacco. Il vicepresidente Piero Biscotti dalla sua ha tutta l’intenzione di ‘accontentarlo’, essendo intenzionato a portare avanti al meglio la stagione e a ottenere la salvezza diretta. Non a caso in queste ore sta valutando l’acquisto di un forte centravanti, necessario a garantire i gol che stanno mancando da troppo tempo e anche altre pedine che fanno al caso dell’Isernia. Le trattative sono in una fase iniziale, ma nell’arco della settimana alcuni paletti verranno fissati, sia in entrata sia in uscita. Per quattro atleti che arriveranno altrettanti dovrebbero partire e in questo senso il nome ‘caldo’ è sempre quello di Luigi Del Prete.
La squadra anche oggi ha svolto la consueta seduta di allenamento e il rammarico per l’immeritata sconfitta di domenica scorsa è stato già buttato alle spalle, tuttavia gli strascichi ci sono. Il riferimento è alle decisioni del giudice sportivo rese note nel pomeriggio e che hanno ‘falcidiato’ la difesa isernina. Antonio Barretta ha rimediato tre giornate di squalifica per ‘gesto antisportivo’. Sul proprio referto l’arbitro De Vincentis ha infatti riportato l’episodio del famoso sputo rivolto a un avversario. Due turni di stop a Raffaele De Chiara, espulso dalla panchina per aver rivolto delle offese al direttore di gara e uno ad Antonino Di Lonardo, che ha rimediato il cartellino rosso in occasione del fallo da rigore. Squalifica, infine, fino al 5 dicembre per il dirigente Nicola Cefalogli, anch’egli ‘cacciato’ dalla panchina.
In occasione della trasferta di Giulianova mister Silva dovrà reinventarsi il reparto arretrato, sapendo che la squadra ha tutta l’intenzione di ripartire dal secondo tempo dell’ultima partita, seppure giocato in nove uomini.


Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e
metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy