Un’Isernia Fc infarcita di under cerca la vittoria casalinga contro l’Avezzano

Un’Isernia Fc infarcita di under cerca la vittoria casalinga contro l’Avezzano

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Domani mister Silva sarà costretto ancora a schierare una formazione sperimentale, viste assenze e partenze. “Conto sulla rabbia della squadra, in attesa dei rinforzi”, l’umore della vigilia. In porta ballottaggio tra Landi e la new entry Del Giudice


ISERNIA. L’inizio della svolta del campionato dovrà esserci domani allo stadio Lancellotta, a partire dalle ore 14,30, nella 15esima stagionale, quint’ultima del girone d’andata. Una missione possibile, visto che di fronte l’Isernia Fc si troverà l’Avezzano, squadra che in classifica conta 11 punti, come i pentri, che però ha ben tre sconfitte in meno e proprio in queste ore è reduce dal cambio al vertice della società. Il nuovo presidente è Luciano D’Alessandro, subentrato a Gianni Paris da cui ha acquisito il 99% delle quote del club.
L’unico obiettivo dei padroni di casa è vincere, anche se, a scanso dei numeri, è chiaro che non ci sono team facili da affrontare, soprattutto adesso che l’Isernia è in piena ‘metamorfosi’. Per ora sono partiti solo in due, i difensori Del Prete e De Chiara, ma si attendono novità sin da lunedì in fatto di nuovi arrivi per ogni reparto.
L’attaccante ingaggiato in settimana Antonio Petitti non potrà essere della partita, in quanto deve scontare due turni di squalifica, mentre si gioca già il posto con Landi il baby portiere Marco Del Giudice. L’ex Vastogirardi, classe 2001, ha sostenuto solo due allenamenti con gli isernini, dopo il tesseramento operato dalla società, ma il suo impiego potrebbe essere necessario sia per la questione degli under, sia perché Mario Landi ha qualche fastidio fisico.
Mister Silva dovrà far ricorso a parecchi giovani, a causa dell’assenza di Barretta ancora per squalifica, inoltre Di Lonardo e Cristiano sono rientrati solo ieri dallo stage svolto a Roma con la rappresentativa juniores di serie D e quindi si valutano varie soluzioni.
“In campo potrebbero esserci cinque o sei under – ha detto l’allenatore alla vigilia della partita a IsNews -. Punto molto però sul coraggio dei ragazzi e sul loro atteggiamento: non mollano mai e quindi daremo battaglia”.
L’Avezzano può contare su un attacco di tutto rispetto con Alessandro (in predicato di andare a Campobasso), Dos Santos, Pellecchia e Cerone, quest’ultimo capocannoniere della squadra con ben nove gol all’attivo. Mister Giampaolo si affiderà ai centravanti più in forma e alla consueta formazione.
Il problema dei pentri è sempre quello del gol e il tabù va sfatato già domani. Complessivamente ne sono stati segnati solamente 7, contro i 19 dell’Avezzano, mentre le due difese fanno segnare un certo equilibrio nel passivo: 19 quelli subiti dai pentri, 21 quelli dei marsicani.
Nell’ultimo periodo l’Avezzano ha collezionato quattro pareggi e due vittorie, serie positiva interrotta domenica scorsa per opera della Recanatese.


Valentina Ciarlante

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e
metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy