Isernia Fc, dalla gioia al rammarico: 1 a 1 con la Sammaurese

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Il gol di Ciccone all’80’ non basta ai pentri per conquistare il pieno successo. Diop pareggia nel recupero tra le proteste dei tifosi. Nel turno infrasettimanale casalingo arriva comunque il terzo risultato utile di fila e ora si pensa al Francavilla. Intanto Di Matteo ha detto ‘addio’ alla squadra pentra: decisione consensuale tra l’attaccante e la società


di Valentina Ciarlante

ISERNIA. Una vittoria cercata per tutto il match e sfumata nei minuti finali per l’Isernia, che comunque evidenzia segnali di crescita grazie soprattutto al nuovo acquisto Petitti. Nel suo esordio in maglia biancoceleste, l'esterno ha seminato il panico nell’area della Sammaurese, ma a segnare è stato un altro baby: Ciccone. In questa 17esima stagionale, primo turno infrasettimanale casalingo, i pentri avrebbero meritato l’intera posta in palio, ma nei minuti finali il forcing dei romagnoli si concretizza nel gol siglato da Diop. E per la squadra di Mastronicola questo pari vale come un successo, se si considerano le poche occasioni. L’Isernia raccoglie comunque il terzo risultato utile consecutivo e resta concentrata per la trasferta di Francavilla.

Il tabellino
ISERNIA 1
SAMMAURESE 1

ISERNIA FC : Tano, Lenoci, Di Lonardo (71’ Marino), Frabotta, Barretta, Cacic, Douglas (71’ Vitale), Fazio, Romano, Ciccone, Petitti (81’ Iaboni)
All. Silva
SAMMAURESE: Baldassarri, Maioli, Soumahin (79’ Paterni), Rosini, Santoni, Maggioli, Scarponi, Errico, Zuppardo, Pieri (71’ Diop), Lovati (85’ Alfonsi)
All. Mastronicola
Arbitro: Luca Capriuolo di Bari
Assistenti: Conte di Napoli e Aletta di Avellino
Reti: 80’ Ciccone, 93’ Diop
Note: ammoniti Frabotta (I), Maioli (S), Maggioli (S), Di Lonardo (I), Ciccone (I), Iaboni (I)

LA CRONACA. Come da previsioni Silva schiera dal primo minuto i nuovi arrivati Lenoci e Petitti ed è quest’ultimo a impressionare da subito. Nei primi minuti il baby attaccante barese raccoglie il passaggio di Fazio da calcio piazzato e coglie il palo. La palla capita tra i piedi di Romano che tira con poca convinzione e la palla viene spazzata via da Santoni sulla linea.
La Sammaurese ci prova all’8’ da palla inattiva e Rosini manda alto. Ancora lui, Petitti, al 23’ tira dalla distanza e Baldassarri agguanta. Al 31’ punizione velenosa di Fazio dalla sinistra: il portiere ospite sì invola e devia la sfera. Petitti di nuovo pericoloso al 35,’ ancora con un tiro dalla distanza in corsa su cui arriva Baldassarri.

Nella ripresa il ritmo cala. L’Isernia fa suo il possesso palla, ma non trova la porta. Al 67’ primo sussulto. La Sammaurese va vicina al gol con Pieri che ci prova di testa. Tano sventa in tuffo. Ma la vera emozione c’è quando l’Isernia passa in vantaggio all’80’: rimessa laterale dalla destra, la palla arriva in area, Ciccone si inserisce tra i centrali e di testa buca la rete dei romagnoli. Lo stadio lo acclama. Gli ospiti ci provano con Diop che all’86’ viene anticipato e non raccoglie il cross.
La Sammaurese pareggia i conti al 93’ Sugli sviluppi di un calcio d’angolo contestato dai padroni di casa e dalla tribuna, Diop stavolta è pronto a raccogliere il cross al centro e di testa fa 1 a 1. Proteste accese per un presunto fallo di mano. Un po’ di delusione per i padroni di casa che muovono la classifica in vista di un’altra gara impegnativa.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings