Ultima battaglia del girone d’andata, l’Isernia Fc carica per il Matelica

Ultima battaglia del girone d’andata, l’Isernia Fc carica per il Matelica

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Domani pomeriggio allo stadio Lancellotta si chiude la prima fase del campionato con un match quasi proibitivo. La squadra pentra è rimaneggiata da squalifiche, infortuni e partenze, ma promette di vendere cara la pelle al cospetto della ex capolista


Di Valentina Ciarlante

ISERNIA. Chiudere il girone d’andata con una vittoria sarebbe il modo migliore non solo di trascorrere un Natale sereno, ma anche di acquisire maggiore fiducia in vista della fase più delicata, ovvero il ritorno. Domani allo stadio Lancellotta, alle ore 14,30 , nella 19esima stagione la l’Isernia Fc affronta il Matelica, squadra marchigiana finora protagonista di una splendida cavalcata e spodestata dalla vetta dal Cesena solo domenica scorsa. La caratura dell’avversario tuttavia non intimorisce i pentri che in settimana si sono allenati con la convinzione di potersela giocare. Del resto proprio con le ‘grandi’ il team di mister Massimo Silva ha dimostrato paradossalmente di riuscire a sopperire al gap tecnico con intelligenza e concentrazione. Ed è su questo che fa affidamento il tecnico, chiamato domani a mettere in campo l’ennesima formazione sperimentale. Mancano per squalifica due assi portanti della difesa come Barretta e Marino, appiedati dal giudice sportivo per un turno, ma non ci sarà nemmeno ‘Il Puma’ Armando Iaboni, alle prese con un fastidio al costato dal post-gara con il Francavilla. Di Matteo è andato via quindi manca un ricambio in attacco, quindi l’ultimo arrivato Petitti avrà il compito di giostrare il gioco con Romano.
L’11 titolare sarà, come nelle ultime occasioni, imbottito di under con Capuozzo a destra e Di Lonardo a sinistra.
Questa la probabile formazione: Tano, Capuozzo, Cacic, Frabotta, Lenoci, Di Lonardo, Fazio, Douglas, Ciccone, Petitti, Romano.
“Faremo la nostra partita – le parole del mister -. È chiaro che giochiamo con la ex capolista, c’è comunque fiducia e nel girone di ritorno speriamo di andare avanti in maniera diversa. Con la società ci stiamo muovendo, anche perché sono andati via molti giocatori e ne sono arrivati pochi”.
Volti nuovi (due centrocampisti e un attaccante) sono attesi quindi per il 27 dicembre, alla ripresa degli allenamenti.
Intanto c’è da giocare quest’ultima di andata contro l’agguerrita Matelica che domani avrà tutti a disposizione tranne gli squalificati Angelilli, De Santis e Dorato.
I marchigiani hanno collezionato 13 vittorie e cinque sconfitte, non pareggiando mai.
L’attaccante Daniele Melandri è il capocannoniere con sei reti all’attivo, mentre sono ben 37 quelle segnate finora dal team di Tiozzo.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy