L'Isernia Fc chiude l'anno con un pareggio, il Matelica fa 1 a 1 sul finale di gara

L'Isernia Fc chiude l'anno con un pareggio, il Matelica fa 1 a 1 sul finale di gara

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Un'altra vittoria sfiorata per i biancocelesti, che al cospetto della vice capolista hanno dato tutto. Al gol siglato da Ciccone al 76' risponde Lo Sicco a un minuto dalla fine del tempo regolamentare. La classifica resta deficitaria nonostante il punto guadagnato, ma il mister resta convinto che la salvezza è possibile (GUARDA LA VIDEOINTERVISTA)


di Valentina Ciarlante

ISERNIA. L'Isernia Fc con le grandi si esalta, mostra il cuore dei giovani che l'affollano, oltre alle qualità dei pochi punti di riferimento che ha e, nonostante il pronostico a sfavore della vigilia, si trova ad assaporare una vittoria che poi sfuma nel finale. Questa in sintesi la gara andata in scena al Lancellotta contro il Matelica. Team che lotta per il vertice col Cesena, infarcito di talenti e dal budget ben più pesante del club pentro. Con i marchigiani la partita è terminata 1 a 1, un risultato che permette ai ragazzi di Silva di trascorrere un Natale sereno, seppure con la stessa punta di amarezza che ripetutamente si sono trovati a gestire nel girone d'andata. Con la fine dell'anno si chiude anche la prima fase del campionato di serie D che per gli isernini è stata contrassegnata da una battaglia dopo l'altra. Le qualità degli avversari son ben superiori, e questo è oggettivo, però in molte occasioni il carattere ha consentito all'Isernia di colmare il gap e di continuare a credere nella salvezza. Questo però non può bastare per arrivare alla meta, quindi bisogna tentare il tutto per tutto ingaggando altri atleti.
Con 17 punti in classifica è facile abbandonarsi allo sconforto, soprattutto da parte dei tifosi, ma il futuro è ancora tutto da scrivere. Non c'è ancora nessun verdetto per alcuna squadra, ci sono in gioco tante possibilità e soprattutto è necessario che arrivino rinforzi.
Mister Silva al termine della partita lo ha ribadito: "Stiamo lavorando con la società e nuovi giocatori verranno a darci una mano". Bisognerà aspettare qualche giorno quindi per vedere volti nuovi.


GUARDA LA VIDEOINTERVISTA A MISTER SILVA

Il tabellino
ISERNIA 1
MATELICA 1

ISERNIA: Tano, Di Lonardo, Capuozzo, Frabotta, Lenoci, Cacic, Douglas (82’ De Vito), Fazio, Romano, Ciccone, Petitti (74’ Vitale)
All. Silva
MATELICA: Avella, Arapi (79’ Visconti), Riccio, Cuccato, Lo Sicco, Benedetti, Bugaro (60’ Mancini), Pignat (72’ Favo), Florian, Melandri, Bittaye (71’ Margarita)
All. Tiozzo
Arbitro: Matteo Centi di Viterbo
Assistenti: Francesco Collu di Oristano e Paolo Fele di Nuoro
Reti: 76’ Ciccone (I), 86’ Lo Sicco (M)
Note: ammoniti Petitti (I), Lo Sicco (M)

LA CRONACA. Confermate le anticipazioni di IsNews, Silva mette n campo l'ennesima formazione 2.0 a causa delle assenze di Barretta, Marino e Iaboni. E i suoi partono subito bene rendendosi autori di una doppia occasione. Al 5’ Petitti buca la difesa del Matelica e conclude sul portiere. Ciccone sulla ribattuta non ha fortuna, trovando ancora pronto Avella. Dopo tre minuti punizione interessante di Fazio che si spegne fuori. Ancora Petitti pericoloso: l'esterno barese raccoglie l'assist di Fazio ma spedisce il tiro sul portiere marchigiano. All’11 è Tano a iniziare il suo show personale bloccando il colpo di testa di Florian e poi Melandri, sulla ribattuta, non trova la porta. Dalle retrovie per l'Isernia avanza Lenoci, però la sua incornata non riesce a sorprendere Avella.
Sul finale di primo tempo Fazio fa partire un sinistro e che scalda i guantoni dell'estremo ospite, poi Romano non sfrutta la corta respinta. Dopo qualche istante azione fotocopia sull’altro versante con Lo Sicco che impegna Tano.

Nella ripresa i ritmi scendono ma è ancora la squadra pentra a tentare l'imbucata. Al 56' Petitti non riesce a raccogliere un cross dalla destra in area, l'accorrente Ciccone fa partire un missile che si spegne su Avella. Risponde il Matelica al 67' con Cuccato che di testa manda alto. La svolta arriva al 76: Fazio lancia la sfera da calcio piazzato e Ciccone di testa insacca l'1 a 0 approfittando dell’uscita fuori tempo del portiere ospite. Il vantaggio viene vanificato all'86' quando Lo Sicco si infila nell'unico varco lasciato dagli isernini e sigla l'1 a 1 finale.


Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Privacy Policy