Volley, l’Europea 92 sfida in casa la capolista Santa Teresa di Riva

Volley, l’Europea 92 sfida in casa la capolista Santa Teresa di Riva

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Gara di alto coefficiente di difficoltà per le isernine. Salvo decisioni dell’ultim’ora legate al maltempo, si disputerà regolarmente l’incontro valido per la undicesima giornata di andata del campionato di pallavolo femminile di serie B1


ISERNIA. Salvo decisioni dell’ultim’ora legate al maltempo, si disputerà regolarmente domani 5 gennaio l’incontro valido per la undicesima giornata di andata del campionato di pallavolo femminile di serie B/1 che vedrà l’Europea 92 ospitare la capolista Santa Teresa di Riva. L’unica novità è legata attualmente all’orario dell’incontro (ma già noto dall’inizio del torneo) che sarà alle ore 15.30, anziché alle “canoniche” 18.30, per permettere alle siciliane un rientro a casa più agevole.

Partita, dunque, di alto coefficiente di difficoltà per le isernine che se la dovranno vedere con la compagine che guida la classifica con 22 punti (frutto di 8 vittorie ed una sola sconfitta, con il turno di riposo già osservato), uno in più rispetto all’Aprilia, prima inseguitrice, e ben cinque rispetto all’Europea 92 che occupa la quinta posizione grazie a sei vittorie e quattro sconfitte e con l’ultima di andata che la vedrà riposare.

Ma al di là dei valori tecnici, il risultato dell’incontro deriverà anche da come le due squadre avranno “ammortizzato” la lunga sosta natalizia (non si gioca dal 15 dicembre scorso) che spesso in passato ha regalato risultati a sorpresa.

I giorni di riposo, comunque, hanno permesso a coach Francesco Montemurro di recuperare buona parte delle atlete alle prese con infortuni ed acciacchi più o meno gravi, tranne la palleggiatrice Guarino che, vittima di una distorsione alla caviglia proprio nella gara pre-sosta a Cerignola, è ancora ferma ai box.

Per domani, perciò, Montemurro dovrebbe poter schierare in partenza il sestetto-tipo, con Miotti in palleggio, Carlozzi opposta, Modestino e Babatunde centrali, Alikaj e Delfino schiacciatrici, Boffa libero, e Ragone, Manzo, Taddei e Simeone in panchina.

Ad arbitrare Luca Pescatore e Matteo Mannarino di Roma.

Nota di chiusura rivolta al Comune di Isernia: la speranza è che, viste le temperature polari di questi giorni, il PalaFraraccio si dimostri più accogliente degli altri anni quando, di questi tempi, faceva meno freddo all’esterno e i gradi rendevano l’impianto ai limiti della praticabilità.

Camillo Pizzi

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Privacy Policy