Lupi: a Francavilla restrizioni sui biglietti, la Curva Nord non ci sta e annuncia l’assenza

Lupi: a Francavilla restrizioni sui biglietti, la Curva Nord non ci sta e annuncia l’assenza

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Per gli ultras rossoblù si tratta di un colpo basso da parte delle autorità abruzzesi. Il provvedimento della Questura di Chieti deriva dalla rivalità nata in questi anni tra le due tifoserie



CAMPOBASSO. La trasferta dei Lupi a Francavilla prende una piega grigia, la tifoseria del Campobasso, infatti, non colorerà i gradoni del Valle Anzuca con le proprie ‘pezze’ e bandiere a seguito delle restrizioni sull’acquisto dei biglietti destinati al settore ospiti.

A seguito della riunione tecnica tra autorità competenti e società, la Questura di Chieti ha emanato le seguenti misure di sicurezza pubblica: saranno 70 i tagliandi destinati al settore ospiti dello stadio Valle Anzuca. I biglietti potranno essere acquistati dai soli residenti della provincia di Campobasso entro le ore 19:00 di venerdì 11 gennaio. L'acquisto del biglietto sarà possibile previa esibizione del documento d'identità da parte dell'acquirente. Saranno, inoltre, impiegati 5 volontari della società sportiva del Campobasso con casacca riconoscibile. Il Punto vendita è il bar 90° minuto sito in via via B.Croce 24.

Proprio tale provvedimento è alla base della scelta degli ultras della ‘Curva Nord Michele Scorrano’ di non seguire la squadra sul litorale adriatico. “Ennesima trasferta bufala- le parole degli ultras campobassani- i prefetti e le questure si approfittano di quello che per noi ultras è un credo indissolubile. Basta divieti, il calcio è del popolo”. Questa una piccola parte del comunicato che fa ben intendere la delusione per non poter seguire la squadra senza limitazioni alcune.

Il provvedimento, reso noto dalla società del Campobasso in mattinata, nasce dagli episodi non proprio edificanti che sono accaduti nel capoluogo molisano quando, nella scorsa stagione, un gruppo di tifosi abruzzesi a fine gara decise di gettare pietre alle macchine parcheggiate nelle vicinanze dello stadio Romagnoli. Da qui le varie reazioni dei tifosi rossoblù e la nascita di una rivalità tenuta sempre sotto osservazione delle autorità competenti.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Privacy Policy