Isernia in campo al Romagnoli per sovvertire il pronostico

Isernia in campo al Romagnoli per sovvertire il pronostico

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Domani alle 14,30 i biancocelesti saranno impegnati nel derby con un Campobasso in serie positiva da 12 partite. Silva vuole scegliere una formazione che gli dia solidità e corsa, che riesca a contenere i Lupi. Bagatti conta sul rientro di Ranelli e si affida al tridente Giacobbe, Cogliati e Alessandro


Di Valentina Ciarlante

ISERNIA. Al Romagnoli va in scena il remake di un derby ad alta tensione, quello di andata, che tanta amarezza lasciò tra i biancocelesti e che, nonostante la vittoria, mise in evidenza le pecche del Campobasso di allora. Di quel Lupo oggi non rimane quasi più nulla, se si considera che, dall’allenatore alle figure dei vari reparti, l’assetto è cambiato completamente e gli effetti si sono visti bene. La squadra di Bagatti è in serie utile da 12 partite e guarda con sempre più interesse all’obiettivo playoff.
L’Isernia invece ha bisogno di punti salvezza, perché la media mantenuta finora (uno a partita) non basta a mantenere la categoria. L’occasione per riscattarsi dal ko di Jesi non poteva essere più ostica, in quanto i rossoblu sono carichi e intenzionati a tornare a fare bottino pieno nel loro fortino.
FRONTE CAMPOBASSO. Mister Bagatti per la partita dI domani avrà tutti a disposizione. Ci sarà Ranelli, che ha scontato la giornata di squalifica ed è stato convocato pure La Barba, dopo il recupero dall’infortunio muscolare. Rispetto alla trasferta di Recanati potrebbe esserci qualche novità rispetto all’11 titolare: Sposito giocherà la sua 26esima partita da titolare tra i pali, difesa con Marchetti e Magri centrali, La Barba e Lo Bello esterni. A centrocampo ci sarà Danucci, con Antonelli e Di Lauri a dare profondità alla manovra. Il tridente d'attacco sarà formato da Giacobbe, Cogliati e Alessandro. Proprio l'attaccante argentino è l'unico rossoblù ad aver vissuto da protagonista l'ultimo derby disputato al Romagnoli. Era la stagione 2016/17 quando il centravanti dei Lupi siglò la doppietta che decise la sfida. Musetti, intanto, cerca un posto da titolare ma sembra più probabile un suo ingresso dalla panchina.
derby isernia campobassoSPONDA ISERNIA. Anche tra i biancocelesti sono tutti schierabili. L’unico dubbio (ma comunque sarà convocato), è relativo alle condizioni di Romano, non al top a causa dei postumi dell’influenza che lo ha colpito in settimana. Per il resto la squadra si è allenata bene, smaltendo la stanchezza dell’ultimo periodo.
Questa la probabile formazione dei pentri: Tano, Marino, Cacic, Barretta, Frabotta, Lenoci, Fazio, Iaboni, Ciccone, Schena, Petitti.
Al seguito dell’Isernia ci sarà un centinaio di tifosi ed entrambe le società desiderano che si viva una giornata di sport.
L’AUSPICIO DI SILVA. Per Massimo Silva e per gli altri quattro ex di turno (Iaboni, Fazio, Lenoci e Frabotta), sarà una gara ancora più significativa. Il mister che ottenne una salvezza insperata due anni fa conserva un ottimo ricordo della piazza campobassana e ha ben chiari nella mente i punti di forza di un team che sta dando vita a un campionato arrembante.
“Sarà una partita difficile e di fronte troveremo un Campobasso che non è di certo quello dell’andata – ha dichiarato a IsNews -. Loro si sono rinforzati e giocano con molto ritmo. Io spero che noi faremo una buona prestazione e che daremo battaglia, come sempre.
A Jesi abbiamo pagato la fatica però ora stiamo meglio”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e
metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy