Judo: Luigi Centracchio bronzo a Follonica

Judo: Luigi Centracchio bronzo a Follonica

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il giovane atleta isernino sul podio dell’European Judo Cup



ISERNIA. Il cognome Centracchio non delude mai i colori azzurri nel judo. E dopo lo splendido oro di Maria, al Grand Prix di Tel Aviv quindici giorni fa, c’è gloria anche per Luigi che, pur non facendo riecheggiare le note dell’inno di Mameli, sale sul podio conquistando un lusinghiero e importante terzo posto, con relativa medaglia di bronzo, nell’European Judo Cup di Follonica, riservato alla categoria Cadetti.

Sette gli incontri disputati dall’isernino, il più piccolo (17 anni) dei figli del maestro Bernardo, che proprio in questa manifestazione ha fatto il suo esordio nella categoria dei -73 Kg, dopo il salto dalla -66 Kg. Sei quelli vinti, tutti per “ippon”, tranne la finale della Pool C, raggruppamento nel quale era stato inserito, in cui Centracchio ha dovuto cedere il passo al danese David Ivanian a causa di un Waza-ari, interrompendo così la sua corsa verso la medaglia d’oro.
Nei combattimenti precedenti l’atleta della Champion Sport Team di Isernia aveva superato, nell’ordine, prima il tedesco Benjamin Kaiser, quindi il ceco Adam Kopecky, e infine il russo Astemir Maraev. Poi la sconfitta con Ivanian che lo ha costretto ai ripescaggi per poter ottenere il terzo posto.

E qui Centracchio non ha più fallito un colpo, battendo l’ungherese Marcel Demeter, il francese Sasha Gigli e, nell’ultimo combattimento, il ceco Filip Ivanka in un incontro “fulmine” in cui l’ippon è arrivato dopo appena 11 secondi dall’inizio.

Ma per il giovanissimo judoka pentro pochissimo tempo per poter godere di questo risultato: la prossima settimana, infatti, sarà di nuovo protagonista sul tatami spagnolo di Fuengirola per “difendere” lo splendido oro conquistato l’anno scorso.

Da segnalare, infine, nella stessa manifestazione, l’esordio internazionale di un altro isernino, Antonio Ciallella, sempre della Asd Champion Sport Team, che, nella categoria dei -81 Kg, pur venendo sconfitto al primo incontro, è stato autore di un buon combattimento nel quale l’emozione ha avuto un ruolo particolare.

Camillo Pizzi



Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Privacy Policy