Fazio sul rigore tirato fuori: "Era la scelta giusta". Intanto l'Isernia Fc lo mette in standby e dichiara il silenzio stampa

Fazio sul rigore tirato fuori: "Era la scelta giusta". Intanto l'Isernia Fc lo mette in standby e dichiara il silenzio stampa

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il centrocampista non si sta allenando e non si sa se sarà convocato per la gara di mercoledì, ma da più parti piovono attestati di stima. L'associazione calciatori ha annunciato che gli conferirà un premio e anche Sky si è interessata al caso. A riposo pure Iaboni, ufficialmente a causa di uno infortunio. Il vicepresidente Biscotti chiede alla piazza di stringersi attorno alla squadra e al club. Ingaggiato un nuovo mediano, è il camerunense Valerie Kameny




di Valentina Ciarlante

ISERNIA. Passano i giorni ma le polemiche restano. La società dell'Isernia sta provando a serrare le fila e a far passare la bufera ritrovando unità con giocatori e piazza. L'ultimo rimedio trovato è quello del silenzio stampa. Lo ha indetto direttamente il vicepresidente Piero Biscotti, unico deputato a parlare a 48 ore dal derby col Campobasso, gara passata alle cronache soprattutto per il rigore sbagliato di proposito da Albino Fazio, dopo che il difensore del Lupo Domenico Marchetti ha 'abbracciato' il pallone in area nonostante il gioco fosse in corso.
Prima dello 'stop' alle comunicazioni però proprio lui, il calciatore messo sul banco degli imputati dai propri tifosi, osannato dagli avversari e dai media ha spiegato la natura del suo gesto in un'intervista rilasciata alla Rai.
LA SPIEGAZIONE DI FAZIO. "Per me era la scelta giusta e devo dire che questi sono i valori e l'etica che ci ha trasmesso e insegnato sempre proprio l'Isernia - ha spiegato al microfono di Mauro Carafa -. Ho commesso però un errore. In questa storia c'è il rovescio della medaglia, cioè in quegli attimi concitati in cui bisognava prendere una decisione lo abbiamo fatto in mezzo al campo senza consultarci con l'allenatore. Ai tifosi dico che mi dispiace se qualcuno si è sentito offeso, ma non era mia intenzione. Io sono così, trasparente come mi si vede".
Ora però Fazio è in 'congelatore'. Il giocatore oggi non si è allenato e a questo punto è in forse pure la sua convocazione per la partita di dopodomani col Notaresco. Dopo il faccia a faccia di tre ore svoltosi ieri la società ha preferito metterlo in pausa, ma la sensazione è che si vada verso un suo pieno reintegro in rosa.
Armando IaboniAll'antistadio oggi mancava pure Armando Iaboni. Il Puma che è stato tacciato di tradimento insieme a Fazio dai supporter biancocelesti, è fermo a causa di un risentimento muscolare e sulla sua posizione si è espresso chiaramente Biscotti.
"Iaboni ha un risentimento e si vede anche dalle immagini - le parole del vicepresidente -. In questa situazione lui c'entra poco e niente, cosa confermata da Fazio. Lui si è avvicinato alla panchina e il mister gli ha chiesto: 'Chi tira il rigore, tu?' e lui ha risposto che lo avrebbe tirato Albino. In questo momento la piazza vede entrambi come fautori di un fatto negativo e mi dispiace. Per il momento Fazio è in standby e stiamo valutando".
UOMO FAIR PLAY. Mentre i tifosi minacciano di disertare le gare interne, fuori da Isernia Albino Fazio viene preso ad esempio. L'associazione italiana calciatori ha contattato la società pentra annunciando di voler conferire al centrocampista un riconoscimento e anche il Comitato Sammarinese lo premierà per il gesto di fair play. I media nazionali intanto continuano a interessarsi del caso e dopo 'La Domenica Sportiva' e Rai Sport anche Sky Sport realizzerà un servizio sull'episodio del Romagnoli.
biscotti pieroL'APPELLO DI BISCOTTI. Mentre riflette sul da farsi, Biscotti ha chiesto a tutti i suoi collaboratori di evitare dichiarazioni pubbliche, anche via social. Un modo per far passare la bufera e provare a far concentrare la squadra sull'impegno di dopodomani, non facile, visto che bisognerà affrontare la terza della classe: il Notaresco.
"A volte ci facciamo prendere da attimi di rabbia, ma ora chiedo a tutti di essere sereni e di trovare insieme la soluzione più indolore per tutti - ha dichiarato a Teleregione -. E lo dico per Albino, per la società e per la piazza. Il silenzio stampa è stato stabilito perché ci siamo accorti che probabilmente qualunque cosa facciamo si creano danni e invece abbiamo bisogno di tranquillità. Abbiamo una partita importantissima e forse più stiamo zitti e meglio è".
NUOVO ACQUISTO. Al campo oggi però c'era un volto nuovo. È quello di Valerie Kameny centrocampista centrale classe '90 del Camerun, ex San Severo, Castelfidardo e Pomigliano che sarà tesserato nelle prossime ore. Per lui si contano 29 presenze e 4 gol nello scorso anno in serie D. L'ingaggio non è da mettere in correlazione con la temporanea assenza di Fazio, ma riflette solo la volontà del club di rinforzare il team.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy