Isernia Fc, vittoria scaccia crisi: 1-0 col Notaresco

Isernia Fc, vittoria scaccia crisi: 1-0 col Notaresco

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

I pentri tornano in serie positiva in un match che ha visto ancora protagonista Fazio. Contestato dagli ultras ma applaudito dai tifosi storici, il centrocampista è apparso sereno e sostenuto da gruppo e staff. Romano uomo partita. GUARDA LE VIDEOINTERVISTE


di Valentina Ciarlante

ISERNIA. Al cospetto di una big l’Isernia torna a esaltarsi e alla fine fa bottino pieno. Contro il Notaresco, seconda solo a Cesena e Matelica, i pentri lottano per 90 minuti, costruiscono diverse palle gol e Romano sfrutta la migliore, sbloccandosi e mandando un messaggio chiaro ai tifosi.

premio fazioNella prima gara post polemiche Fazio viene messo in panchina da Silva (entrerà a metà ripresa) e il gruppo di tifosi organizzato diserta lo stadio dopo aver apposto uno striscione di protesta per il rigore sbagliato di proposito col Campobasso. Ma i supporter storici prima del fischio di inizio lo premiano con una targa.

La vittoria in casa mancava da più di due mesi e l’occasione di oggi per la società simboleggia l’avvio di un nuovo corso, che mette a tacere le critiche, almeno per ora, e dona nuove speranze per l’impresa salvezza.

Il tabellino

ISERNIA FC 1
NOTARESCO 0

ISERNIA FC: Tano, Marzio, Capuozzo, Frabotta, Barretta, Lenoci, Vitale (58’ Schena), Ciccone, Romano, Mbungaa (70’ Fazio), Kamei, Petitti (86’ Maresca)
Allenatore: Silva
NOTARESCO: Monti, Fabriani, Sieno, Blando (70’ Ruci), Colonna, Dalmazzi, Laringe, Marcelli, Moretti, Bontà, Minella
Allenatore: Cudini
Arbitro: Dario Di Francesco di Ostia Lido
Assistenti: Fabio Robustelli di Albano Laziale e Massimiliano Starnino di Viterbo
Reti: Romano 28' st
Note: ammonito Lenoci (I)

LA CRONACA. Per l’ottava di ritorno contro la terza in classifica Silva propone l’ennesima formazione inedita dovendo fare a meno di Iaboni, infortunato, e di Fazio, per scelta tecnica. E allora si vede subito in campo l’ultimo arrivato, il centrocampista camerunense Mbungaa che si presenta ai propri tifosi al 17’ con una rovesciata. Il portiere ospite toglie la sfera dall’incrocio e impedisce all’Isernia di andare in vantaggio. Alla mezz’ora ecco il Notaresco con una punizione tirata fuori dai 25 metri da Marcelli. Dopo sei minuti Romano si libera in area e tira debolmente. Niente di fatto. Al 40’ Moretti arriva davanti a Tano che esce dai pali. l’attaccante abruzzese si allarga e mette al centro, ma la palla si spegne sul fondo. Il primo tempo si chiude con una bella parata di Tano su punizione dei teramani.

Nella ripresa al 15’ Schena appena entrato ruba palla ma viene fermato al limite dell’area. Dopo tre minuti, al 17’ tiro dalla distanza di Petitti, che viene deviato in angolo e sul corner successivo la palla vola in area e sfiora la traversa. Il Notaresco di fa pericoloso al 23’ con Minella che raccoglie l’assist, avanza e si trova a tu per tu con Tano, ma fallisce il colpo. Al 25’ è il momento di Fazio che entra senza timori. Tre minuti e i pentri vanno in vantaggio con Romano. L’attaccante finalmente si sblocca insaccando un pallone d’oro dalla sinistra di Petitti. Clamorosa occasione del raddoppio 39’: Fazio spazza in avanti e Schena vince l’uno contro uno con l’ultimo difensore ma spara addosso al portiere. Il Notaresco cerca il pareggio e sul finale, al 48’, coglie prima la traversa e, sugli sviluppi dell’azione, un colpo di testa che viene spazzato sulla linea dalla difesa di casa.
Finisce 1 a 0 per l’Isernia, che dopo tanto penare torna a sorridere.

GUARDA LA VIDEOINTERVISTA A MISTER SILVA

GUARDA LA VIDEOINTERVISTA A PIERO BISCOTTI

 

 

Privacy Policy