Volley: Europea 92, che peccato. Partenza alla grande e poi troppi errori

Volley: Europea 92, che peccato. Partenza alla grande e poi troppi errori

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Risultato al di sotto delle aspettative e delle possibilità per il team isernino che avrebbe potuto avere la meglio contro le campane, seconda forza del campionato ma ampiamente alla portata


EUROPEA 92 ISERNIA – FIAMMA TORRESE TORRE ANNUNZIATA 2-3

EUROPEA 92 ISERNIA: Miotti 1, Alikaj 17, Modestino 21, Carlozzi 20, Ragone 8, Babatunde 12, Boffa (L), Delfino 2, Guarino, Simeone n.e.; all. Montemurro

FIAMMA TORRESE TORRE ANNUNZIATA: Palladino 4, Astarita 18, Dell’Ermo 18, Tanzini 5, Boccia 25, Figini 8, Moretti (L), Cecotti n.e.; all. Salerno

ARBITRI: Montauti e Renzi di Latina

NOTE: parziali 25-23, 25-23, 22-25, 27-29, 12-15; durata set 24’, 30’, 26’, 32’, 15’; battute ace/errore Isernia 6/13, Torre A. 3/8; muri Isernia 16, Torre A. 13; cartellini gialli per proteste a Alikaj (8-11, 4° set) e Astarita (5-5, 5° set); spettatori 250 circa

ISERNIA. L’incompiuta. Così può essere definita la prestazione dell’Europea 92 contro la Fiamma Torrese, seconda forza del campionato, ma decisamente alla portata delle isernine. Anzi, dopo i primi due set e anche dopo la metà del quarto, la squadra messa meglio in classifica sembrava essere proprio quella molisana, capace di mettere alle corde le campane con una prova bella e avvincente, ed una gara a tratti anche spettacolare, fatta di muri e grandi difese che hanno costretto le ospiti a forzare e sbagliare. Poi, nel quarto parziale, sul 21-17, quando sembrava che i tre punti fossero ormai in tasca, ecco il calo che non ti aspetti e che permette alla Fiamma Torrese di recuperare e portare a casa i due punti della vittoria al tie-break.

La partita comincia con la Modestino (decisamente la migliore in campo) che si fa sentire in attacco e a muro. Squadre in parità fino al 10, poi provano le ospiti ad allungare (11-13); sul -3 (14-17) coach Montemurro chiama time-out e al ritorno in campo comincia la rimonta dell’Europea 92 che prima impatta e poi con la Babatunde allunga andando a chiudere il set.

Seconda frazione di gioco sulla stessa falsariga, anche se in questo caso il vantaggio campano arriva fino al 19-22; poi, dopo aver conquistato palla, va in battuta la Alikaj e la Carlozzi e la Modestino mettono a soqquadro attacco e difesa avversari, portando il conto dei set sul 2-0.

Nel terzo parziale, invece, cominciano a calare le percentuali in ricezione delle pentre e il gioco ne risente. La Fiamma accelera (10-14); Montemurro manda in campo la Delfino per la Ragone, ma il divario aumenta (14-20) con le ospiti che questa volta non si fanno recuperare.

Dopo un inizio non proprio positivo (8-12), sembra ritrovare smalto l’Europea 92 a metà del quarto set e, trascinata dalla Carlozzi, prima trova la parità (13-13) e poi si porta avanti con la Alikaj protagonista (21-17). Sembra fatta per la vittoria, ma un parziale di 1-6 consente alle campane di recuperare e andarsi a giocare la palla set sul 23-24. Isernia reagisce e ha ben tre occasioni ai vantaggi per chiudere l’incontro, ma non le sfrutta. E alla fine la Fiamma Torrese non si lascia sfuggire l’occasione per portare la partita al quinto set.

Il tie-break resta in sostanziale equilibrio fino al 6-6; due ace ospiti portano le squadre al cambio di campo sul 6-8. Un muro della “solita” Modestino manda un’ultima volta in vantaggio le padrone di casa che poi accumulano errori e lasciano strada libera alle campane, accontentandosi di aggiungere un solo punto alla classifica.

                                                                                  Camillo Pizzi

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Privacy Policy