Campobasso calcio, il presidente Circelli resta in sella: “Con Halley Holding accordo più ampio”

Campobasso calcio, il presidente Circelli resta in sella: “Con Halley Holding accordo più ampio”

Valutazione attuale: 2 / 5

Stella attivaStella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il fondo svizzero farà la sua parte nel progetto di rilancio della squadra ma l’attuale vertice con una nota conferma i ruoli apicali, l’area tecnica e l’intesa con il Benevento


CAMPOBASSO. Cambiamenti societari in atto nel Campobasso Calcio, con le acquisizioni targate Halley Holding e il nuovo progetto di rilancio della squadra. Ma la presidenza, l’area tecnica e soprattutto l’intesa con il Benevento Calcio restano immutate.

A comunicarlo proprio la S.S.D. a.r.l. Città di Campobasso, nella persona del presidente Nicola Circelli, che fa presente - con una nota - come “l’assestamento societario fa parte di un accordo più ampio tra il presidente stesso e il gruppo Halley Holding ed è da considerarsi una notizia ufficiale”. Precisa, tuttavia, “che a tutt’oggi il presidente della S.S.D. a.r.l. Città di Campobasso è Nicola Circelli e che per quanto riguarda l’intesa con il Benevento Calcio e l’operato dell’area tecnica rossoblù Minadeo-Mandragora nulla è messo in discussione”.

Precisazioni doverose a seguito del comunicato inoltrato proprio dalla Halley Holding, fondo di private equity di diritto svizzero. Questa società, lo scorso 10 giugno, presso un notaio milanese, ha sottoscritto l’accordo di compravendita per l’acquisizione del 69,23% del capitale di Città di Campobasso SSD a RL, attraverso la propria struttura operativa in Italia. “Il nuovo assetto societario di Città di Campobasso a RL – si legge nella nota - risulta dunque così modificato: Halley Holding 69,23 (Cb partecipazioni sportive 55% e Raffaele Mario De Francesco 14,23%), Nicola Circelli 30%, Associazione ‘Noi siamo il Campobasso’ 0,77%.

Questa operazione – prosegue - conclude il percorso iniziato nel luglio 2018 con l’impegno da parte di Halley Holding di garantire un progetto finalizzato a dare nuova sostenibilità finanziaria e di conseguenza basi più solide alla storica realtà molisana. Promessa mantenuta in questi 12 mesi, che hanno visto Halley Holding investire circa 1 milione di euro che sono anche serviti, in parte, a chiudere pregressi debiti. Parte adesso una nuova fase, in cui il nuovo azionista di maggioranza si impegna ancora per ulteriori investimenti e si riserva, inoltre, il diritto di valutare l’operato dell’attuale management e di esaminare l’effettiva situazione patrimoniale del Club, per assumere nel più breve tempo possibile decisioni opportune per il rilancio del Campobasso Calcio”.

Parole che hanno creato scompiglio e per le quali Circelli si è visto ‘costretto’ ad intervenire. Tuttavia, il legale rappresentante del fondo, Mario Gesuè, rassicura: “Abbiamo a cuore il futuro del calcio a Campobasso e il nostro obiettivo sarà perciò riportare la squadra sui palcoscenici che merita. Ci immaginiamo un percorso di medio lungo periodo e la nostra stella polare sarà la buona gestione economica e finanziaria su cui poggia il successo di ogni impresa, anche sportiva”.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

 

Privacy Policy