Giusy Barraco, la nuova carrozzina arriva dal Molise

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Ieri le è stata recapitata una nuova sedia a rotelle che sostituisce quella che le era stata rubata. E’ un dono dell’imprenditore molisano Rino Morelli.


Le rubarono la sedia a rotelle a Petrosino, in Sicilia.  Per Giusy Barraco, campionessa di nuoto paralimpico, è stata una vicenda davvero triste. Tra coloro che offrirono la propria solidarietà, l'imprenditore molisano Rino Morelli che ieri pomeriggio le ha fatto recapitare una nuova carrozzina,

Un bel gesto, quello di Morelli, che chiude nel modo migliore, una storia che ha scosso diversi italiani. “Sono felice di aver incrociato sul mio cammino Rino Morelli e la sua famiglia – ha concluso Giusy Barraco – Spero di poterlo incontrare di persona quanto prima per ringraziarlo, perché mi ha restituito le gambe”.
Giusy, nonostante la disabilità, non si è mai arresa: è diventata una campionessa di nuoto paralimpico, ha ottenuto successo con un musical, che è un inno alla vita e al coraggio, coronando anche il suo sogno d’amore, diventando moglie.
Ed è proprio questo suo carattere ad aver colpito l'imprenditore campobassano.
“Questa carrozzina sarà la mia nuova compagna di viaggio, avventure, conquiste, vittorie e sconfitte, ma anche un'amica inseparabile. Sempre pronta a rotellare con me, nei momenti di rabbia e sofferenza, non mi abbandonerà mai. Anche se tante volte penso al motivo per il quale la sedia a rotelle è entrata nella mia vita, lei resta ad ascoltare il mio dolore, senza girarmi mai le spalle ed è sempre fedele come una vera amica".
La 42enne siciliana potrà tornare a ballare sul palco, avendo portato
la sua storia anche in teatro con il musical ‘Pina Volante: Giusy Barraco a muso duro’.
L’opera teatrale racconta la sua storia, dalla sua fanciullezza, quando aveva una vita normale, fino a quando ha conosciuto la disabilità, a causa di una malattia rara di cui ancora non esiste una cura. "Non appena possibile verrò a visitare il Molise per ringraziare di persona l'amico Rino", ha concluso Giusy la cui storia è stata al centro delle attenzioni mediatiche negli ultimi tre mesi.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

 

 

Change privacy settings