Olimpiadi: Maria Centracchio in volo per Tokyo, con lei il fratello Luigi

Valutazione attuale: 2 / 5

Stella attivaStella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

E’ cominciata oggi l’avventura olimpica della judoca isernina che, prima del silenzio olimpico, ha scritto un post meraviglioso. Doveva scegliere un partner per gli allenamenti e ha scelto il fratello minore.



di Maurizio Cavaliere

E’ partito oggi il viaggio olimpico di Maria Centracchio, destinazione Tokyo. Alle 17.30 è partito il volo che da Fiumicino porterà la nazionale azzurra di judo nel Sol Levante, inizialmente in un ritiro di acclimatamento e allenamenti, poi, dal 23 nel mitico villaggio olimpico dei Giochi.

Maria non sarà sola nel suo sogno. Ci saranno i compagni di squadra, ma soprattutto ci sarà lui, Luigi, il fratello minore, giovane judoka di grande prospettiva. Maria, infatti, doveva scegliere un atleta partner per gli allenamenti e la scelta è caduta su Luigi, erede pure lui di una famiglia di grandi atleti, da papà Bernardo in poi.

Il silenzio Olimpico è già scattato per gli atleti. Non potranno rilasciare dichiarazioni per tutta la durata dei Giochi. Prima di imbarcarsi, tuttavia, Maria ha scritto un post molto romantico e instriso di significati, dedicato alle persone care. Un cuore, l’aero e la bandiera nipponica anticipano queste parole: “Alla mia famiglia, al mio fidanzato, alle amicizie quelle vere, a chi ha sudato, sofferto, riso, e gioito insieme a me: vi porto nel cuore, vi porto con me in ogni passo”. Bello, non c’è altro da dire.

Maria Centracchio arriverà domani a Tokyo dove fra otto giorni, il 24 con le prime competizioni, partiranno i 32esimi giochi Olimpici. L’azzurra, che arriva da Isernia, ma era già i ritiro a Roma con la nazionale, si allenerà duramente fino alle due gare che la vedranno protagonista. Scenderà sul tatami il 27 luglio per la gara individuale nei 63 kg e il 31 luglio per il torneo a squadre (70 kg). Sono Olimpiadi storiche quelle d Tokyo. Per la prima volta nel judo è stata rispettata la parità di genere, con lo stesso numero di uomini e donne qualificati. I 9 maschi in più dipendono dai 20 posti assegnati con il criterio dell’universalità.

Sarà insomma un’Olimpiade in cui le donne avranno ancora più spazio per dimostrare quella determinazione e quella forza interiore che sono da sempre patrimonio anche della ‘nostra’ Maria Centracchio. Buon viaggio, Maria, che il sole dell'Est illumini il tuo cammino e rinforzi il tuo spirito. Il piccolo Molise sarà lì con te.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings