Vittoria e poi ko a testa alta, partite le Olimpiadi del molisano Capobianco

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

L’Italbasket femminile 3x3 batte la Mongolia all’esordio, poi perde contro la quotata Francia dopo una gara ben giocata. Domani sfide decisive con Romania e Cina.


Avvio discreto per la nazionale di basket femminile 3 contro 3 alle Olimpiadi di Tokyo. Guidate dal coach molisano Andrea Capobianco, le azzurre hanno vinto nella partita in cui hanno convinto di meno (contro la Mongolia) e, poche ore dopo, perso con onore contro le quotate francesi.

La prima gara è finita 15-14 con otto punti della capitana Rae D’Aie. Capobianco, soddisfatto per la vittoria, ha fatto un po’ di autocritica a fine match: “Pagato lo scotto dell’esordio, qualcosa da rivedere”.

Le 4 azzurre lo hanno preso alla lettera, giocando una prova tutta cuore contro la più competitiva Francia. Le ‘nostre’ erano avanti addirittura 7-1, con un ritmo indiavolato che le avversarie non hanno retto. Poi il calo e il ritorno delle transalpine. Ultimi 3 minuti fatali e in apnea per le azzurre, con la Francia fortunata a trovare un tiro da 2 sul filo di sirena. Il finale dice 16-19. Peccato, ma la prestazione, contro una squadra una delle candidate a una medaglia, è stata più che buona.

Domani l’Italbasket 3x3 sarà d nuovo in campo. Giornata decisiva con due match: alle 3.40 del mattino in Italia  c’è la Romania, 4 ore dopo, alle 7.25, colazione, si fa per dire, con la Cina, In bocca al lupo alle azzurre e al coach venafrano.

Change privacy settings