Un defibrillatore allo stadio in memoria di Scorrano. L’acquisto coi proventi di ‘Non avrò altro Due’

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Secondo la volontà della famiglia del compianto calciatore del Campobasso. Il sindaco Gravina alla cerimonia di consegna dello strumento salvavita


CAMPOBASSO. Un defibrillatore di ultima generazione donato alla società sportiva Città di Campobasso e messo a disposizione della Curva nord dello stadio Selvapiana. Oggi, al Convitto Mario Pagano, la consegna dello strumento salvavita, come voluto espressamente dalla famiglia Scorrano, acquistato con i proventi della vendita del libro ‘Non avrò altro Due’, scritto da Alfredo Alberico e Giuseppe Villani e patrocinato dal Comune di Campobasso.

Perché tutto ciò si realizzasse decisivo è stato anche il supporto dei tifosi (CNCB), che si sono messi a disposizione per seguire in futuro un corso in grado di abilitarli all’uso del dispositivo. Intanto il defibrillatore è stato affidato dal club alla Croce Rossa.

“Non poteva esserci modo migliore per ricordare praticamente e positivamente la figura e la storia di un simbolo come Michele Scorrano - ha dichiarato il sindaco Gravina nel corso del suo intervento, intervenuto alla cerimonia - Un simbolo dello sport cittadino e regionale, emblema di un modo di intendere lo sport e la vita fondato su valori ben chiari e non negoziabili. Il merito di quanto ottenuto con questo libro è sicuramente tutto degli autori e della famiglia Scorrano, alla quale va sempre il nostro pensiero sincero.”

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings