Città di Isernia, mister de Bellis suona la carica per il derby col Venafro

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Annunciata la presenza di Panico, D’Ovidio e Sabatino. Obiettivo principale del nuovo allenatore: “Rimettersi in carreggiata e recupare il distacco dalla vetta”


ISERNIA. Carico per la partita di domani contro il Venafro, mister Pierluigi De Bellis, dopo 4 anni di assenza dal calcio del capoluogo, è pronto a tornare a sedere in panchina e guidare la squadra Città di Isernia San Leucio Roccasicura. 

Raggiunto telefonicamente da isNews, il mister ha ribadito nuovamente la sua gratitudine nei confronti della società e del presidente Traisci, che hanno voluto affidare a lui la squadra “in un momento non semplice per traghettarla verso le vittorie che meriterebbe, visto l’importante impegno profuso da tutto lo staff”. E successivamente ha aggiunto: “Abbiamo l’obiettivo di vincere e di rimetterci subito in carreggiata, visto il distacco dalla vetta. Oggi è fondamentale il risultato, poi, ovviamente, se a questo si aggiunge la prestazione è meglio ancora.”

“A Isernia già sono stato, sia in Eccellenza sia nel campionato di serie D - ha precisato de Bellis - E’ un ambiente che conosco ed è sempre un piacere tornare, ma ora la cosa fondamentale è pensare alla squadra che ho visto bene, abbastanza carica per la partita importante di domani”

Per la curiosità di tutti i tifosi, il mister ha poi rivelato delle anticipazioni su quella che sarà la formazione di domani sul campo di Venafro: “Devo ancora sciogliere qualche dubbio su qualche posizione. Avendo perso nel mentre, per decisioni consensuali, Egidio e Di Lollo chiaramente la formazione è più o meno obbligata. Ci saranno sicuramente Panico, Sabatino e D’Ovidio”. Per poi chiudere così: “Rispetto alla settimana scorsa ci saranno sicuramente dei cambiamenti forzati, perché non essendoci più l’attaccante e il centrocampista precedentemente citati che erano sempre comparsi in campo come titolari, dovrò chiaramente dare spazio ad altri elementi validi come loro”. 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings