Non solo sigarette: dove si può trovare la nicotina

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Qualsiasi fumatore confermerà questa tesi: la nicotina è una sostanza che dà dipendenza, e che si trova dunque alla base di un vizio come il tabagismo, fra i più complessi da sconfiggere. Però in realtà questa sostanza può essere trovata anche altrove, sia nei sistemi per smettere di fumare, sia in alcuni cibi. Naturalmente, prima di iniziare con il nostro elenco, è bene specificare che per i medicinali è sempre meglio sentire il parere di un medico, prima di assumere determinati prodotti. Quindi, dove possiamo trovare la nicotina?

Gomme: si tratta di uno dei rimedi per smettere di fumare più “antichi”, se la si guarda da un punto di vista professionale. Sul mercato è infatti possibile trovare svariate marche di gomme alla nicotina, che danno la possibilità di assumere questa sostanza per via orale, calmando così la dipendenza nell’immediato.

Cerotti: anche in questo caso, ci troviamo di fronte ad un sistema per dire stop al fumo molto conosciuto e spesso usato per combattere il tabagismo. Il concetto è il medesimo delle gomme da masticare, solo che stavolta l’assunzione della nicotina avviene per via transdermica.

Tavolette sublinguali: non sono in tanti coloro che le conoscono, ma le tavolette sublinguali entrano di diritto nella lista dei palliativi contenenti nicotina. Come funzionano? È molto semplice: vanno poste sotto la lingua per mezzora, dandogli così la possibilità di sciogliersi e di mandare in circolo la sostanza.

Liquidi per sigaretta elettronica: ecco un quarto metodo per dire basta al tabagismo. La sigaretta elettronica permette ai fumatori di “svapare” usando i liquidi con nicotina. E’ possibile scegliere fra diverse percentuali, a seconda della propria preferenza, e fra gusti differenti.

Preparati nicotinici: in commercio possiamo trovare numerosi medicamenti contenenti nicotina, ma serve comunque fare attenzione alle percentuali della sostanza in questione. C’è infatti il rischio concreto di sovradosaggio, cosa che invece non avviene con gli altri rimedi visti in questa lista. Invece, se assunti nella maniera corretta, possono portare dei benefici notevoli nella lotta alla dipendenza da tabacco. Ad ogni modo, si consiglia comunque di consultare uno specialista, prima di intraprendere una terapia mirata a base di preparati nicotinici.

Melanzane: sì, la nicotina si può trovare anche in cucina. In natura esistono diversi elementi che contengono questa sostanza, e dopo il tabacco la melanzana è la numero uno in assoluto. Chiaramente non basta mangiarne una per riuscire a compensare il tabagismo, anzi: servirebbero addirittura 10 chili di melanzane per raggiungere il quantitativo di nicotina contenuto da una singola sigaretta.

Peperoni e peperoncini: anche il peperone e il peperoncino contengono una certa dose di nicotina, sebbene questa sia molto contenuta. C’è una regola che in realtà vale per tutte le solanacee, pomodori compresi: più è verde il frutto, più sale la percentuale di questa sostanza.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings