Regole del bingo: come si gioca

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Anche nel nostro Paese se ne parla ormai da anni: si tratta del gioco del bingo, un’attrazione molto simile alla tombola che si pratica in grandi sale. Per l’esattezza, il bingo è sbarcato in Italia nel 1999 dopo aver attecchito in Georgia. Proprio come nella Smorfia napoletana, il bingo non richiede specifici requisiti per giocare, in quanto si tratta semplicemente di seguire un’estrazione dopo l’altra. A contare principalmente è quindi la fortuna. I numeri sul tabellone sono 90, quelli stampati sulle singole cartelle sono 15. Sono quindi parecchi i tratti in comune con la tombola, ma rispetto a quest’ultima sussistono comunque diverse differenze. In ogni caso, da alcuni anni i locali in cui è possibile giocare a bingo dal vivo sono diminuiti drasticamente a favore delle piattaforme virtuali.

Bingo come si gioca: i compiti dei giocatori

Sono pochi i particolari da tenere a mente per comprendere al meglio come si gioca a bingo. In sostanza, i giocatori di bingo non hanno a disposizione delle mosse da compiere. Lo svolgimento del gioco non dipende da loro, ma è tutto legato alla lotteria. Anche per questa ragione il bingo è aperto a un largo numero di partecipanti, che non devono far altro che segnare sulle proprie cartelle i numeri usciti sul tabellone. Il primo premio che viene messo a disposizione è la cinquina, che si esegue quando si marcano i 5 numeri posti su una delle 3 file orizzontali di una cartella. Il bingo vero e proprio, invece, si ottiene come intuibile quando tutti i numeri di una cartella sono comparsi sul tabellone. Il bingo si gioca in sale autorizzate dai Monopoli di Stato, che sono soggette periodicamente a controlli fiscali. Si pensi che i set con le palle numerate devono essere rimpiazzati una volta raggiunto un determinato quantitativo di partite.

Come funziona il gioco del bingo

Una partita di bingo entra nel vivo solo dopo diverse estrazioni, ovvero quando entrano in gioco i vari premi supplementari di cui non c’è traccia nella tombola. Sono presenti più tipologie di bingo, che variano a seconda del momento in cui si ottiene un riscontro totale con i numeri segnati sulla propria cartella. Si consideri che, a prescindere, chi ottiene il bingo ha diritto al 50% dell’incasso dell’intera sala. Chi sa già come funziona il gioco del bingo non avrà problemi a praticarlo anche online. Le regole, invero piuttosto basilari, rimangono le medesime anche su portali dedicati che presentano nei loro palinsesti una versione digitale del gioco. Nel bingo, comunque, i giocatori restano vincolati ai risultati prodotti dalle loro cartelle.

Bingo regole: i premi

Bingo one, bingo one extra, super bingo, bingo oro, bingo argento e bingo bronzo. Sono davvero numerose le tipologie di premi che possono essere conquistati dai partecipanti a una partita di bingo. Il bingo one va a chi realizza il bingo prima dell’estrazione del 47° numero, il bingo one extra raddoppia il bingo one. Entro la 38esima estrazione si ottiene invece il super bingo. Il bingo oro è appannaggio di chi effettua il bingo tra la 39esima e la 43esima estrazione, il bingo argento si può vincere fra la 44esima e la 46esima estrazione e il bingo bronzo tra la 47esima e la 53esima. La presenza dei vari premi va necessariamente annunciata dal direttore di sala prima che le estrazioni prendano il via. La gestione di una sala da bingo, in ogni caso, non è così semplice, sebbene gli obblighi non siano tantissimi: specie negli ultimi tempi negli ultimi tempi si sono verificati casi di sciopero da parte dei dipendenti delle sale. Ad ogni buon conto, va da sé che le regole del bingo fanno sì che siano soprattutto le estrazioni della fase finale di una partita a tenere alta l’attenzione dei partecipanti e a quel punto nemmeno il direttore di sala può ricoprire un ruolo determinante.

Change privacy settings