Perché oggi conviene seguire un corso in cyber security?

Perché oggi conviene seguire un corso in cyber security?

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Nel giro di tre anni, nel settore della security sono destinati a rimanere scoperti 1 milione e 800mila posti di lavoro. Per questo motivo chi vuole aumentare le proprie possibilità di successo a livello professionale non dovrebbe escludere l'ipotesi di frequentare un master in Business Administration con specializzazione in Cyber Security Management. Ciò vale sia per gli uomini che per le donne, anche se per il momento il cosiddetto gentil sesso occupa poco più di un decimo della quota complessiva della forza lavoro nel settore della security. I numeri relativi al gender gap sono eloquenti: gli uomini hanno 9 volte più possibilità di conquistare posizioni manageriali e 4 volte di occupare ruoli C Level, anche se hanno un master nel 45 per cento dei casi, a fronte del 51 per cento messo in evidenza dal dato femminile. 

Gli ambiti STEM sono poco attrattivi per le donne?

Sembra proprio che le discipline e gli ambiti STEM risultino poco attrattivi per le donne, anche a causa delle differenze di salario molto significative in cui esse si imbattono nel momento in cui li scelgono.

Il corso in Cyber Security Management di Bologna Business School

Anche Bologna Business School mette a disposizione l'opportunità di seguire un corso in Cyber Security Management: esso si rivolge a tutti quei professionisti che ambiscono a ottenere una posizione di rilievo e un ruolo di responsabilità nell'ambito della gestione della sicurezza informatica. Ciò avviene grazie all'insegnamento di competenze che hanno a che fare con la gestione dei dati e con la loro protezione, ma anche con l'incident management e con il cyber risk management. Che si abbia in programma di diventare chief information security officer o cyber security manager, il corso è indispensabile anche per l'analisi della direttiva NIS sulle infrastrutture critiche e del Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, l'ormai famigerato GDPR.

La cultura aziendale

L'importante è iniziare a coltivare un approccio aziendale che sia basato sull'apprendimento e sull'apertura. La cultura aziendale dovrebbe implicare una costante valutazione delle strategie di fidelizzazione e di assunzione. Le campagne di reclutamento finalizzate all'assunzione di nuovi candidati, pertanto, dovrebbero superare i classici stereotipi e gli schemi tradizionali. Chi lavora nella cyber security - uomo o donna che sia - deve imparare ad affrontare quelle che nel settore vengono definite come minacce di messaggistica, e che rappresentano i quattro quinti delle fonti di pericolo complessive: sono quelle che provengono dai messaggi sms, dalle app di chat e dai messaggi di posta elettronica.

Quali attacchi devono essere fronteggiati

Un corso di Cyber Security Management insegna, per esempio, a reagire alle aggressioni BEC. Questa sigla è l'acronimo di Business Email Compromise, e indica gli attacchi che vengono progettati e messi in atto per ottenere l'accesso ad account di posta elettronica aziendali, in modo che sia possibile frodare non solo le aziende colpite, ma anche i loro dipendenti, i loro partner e i loro clienti, attraverso l'imitazione dei possessori della casella di posta.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy