Il web senza confini: basta sapersi orientare

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Tra chi compra e chi vende: le vie di Internet sono infinite


Le vie di Internet sono davvero senza confini, e, oltre a tutte le crescenti possibilità offerte dalla Rete, anche la recente tendenza agli acquisti online lo conferma.
Sì, perché se c'è chi compra - e le statistiche in questo senso sono piuttosto incoraggianti per il settore, sia dal lato dei servizi che da quello dei beni fisici - c'è anche chi vende.

In poche parole l'e-commerce ha rappresentato un cambiamento importante nel modo di vivere la quotidianità e la struttura stessa della società, sia dal lato degli utenti-acquirenti che da quello della riorganizzazione e modernizzazione delle imprese commerciali anche in chiave telematica.

Sono emerse infatti nuove figure professionali, come ad esempio quelle legate all'attività del web marketing, ma anche numerose nuove aziende, magari attive esclusivamente su Internet, si sono fatte via via strada nel panorama nazionale, internazionale e mondiale, con tanti beni e servizi offerti.
Ecco dunque alcuni numeri importanti per capire la rilevanza del fenomeno e-commerce, almeno stando ai dati Istat, e tenendo conto di tutti gli operatori e professionisti coinvolti, compresi gli intermediari:

● Oltre il 64 per cento delle aziende che nell'anno 2017 ha venduto tramite web, ha usato almeno un e-marketplace
● Oltre il 50 per cento delle stesse imprese ha realizzato almeno la metà del fatturato via web, grazie alla presenza dei vari intermediari.
Nel 2018 sono stati quasi il 60 per cento gli utenti che hanno comprato su Internet online, in crescita di quasi 7 punti percentuali rispetto al 2017

Chi non ha acquistato beni o servizi, ha comunque cercato informazioni sugli stessi, tramite i motori di ricerca.
Ma quali sono i principali interessi e oggetti di ricerca degli internauti?
Tra i settori più gettonati troviamo il food, l'abbigliamento, l'arredamento per la casa e l'entertainment, una categoria, quest'ultima, piuttosto inclusiva, che spazia dai giochi ai servizi in streaming.
Se non tutti decidono di comprare o di aderire a un servizio, molti, come si è visto, sono anche i semplici curiosi, magari desiderosi di comparare prezzi, o di conoscere il costo di determinati beni.
E, in quest'ottica, recensioni e portali di comparazione sono utilissimi. Questi ultimi poi sono sempre più diffusi, da quelli che dicono agli utenti come sapere se i casinò online stranieri sono legali, a quelli che mettono a confronto prezzi e servizi di TV in streaming o app di vario genere, tanto per parlare delle attività più in voga tra gli internauti.
Si tratta comunque di un modo utile e sicuro per capire e per orientarsi nella scelta, magari confrontandosi con i pareri degli altri utenti che hanno avuto modo di provare un certo prodotto, un certo bene, oppure un portale e i suoi servizi, tenendo conto di parametri come la velocità nell’evasione dell’ordine, le eventuali spese di spedizione, e molto altro.

Come decidere se la scelta è proprio quella giusta?

redazionale 1Quali sono poi, i parametri per decidere quale bene o servizio scegliere?
Come si fa a sapere se si è di fronte a una fonte di vendita sicura, o invece se si incappa magari in una truffa virtuale oppure in una compravendita non in linea con gli interessi reali degli utenti e con i loro intenti di ricerca?
Ci sono alcune piccole indicazioni da seguire per fare in modo che la corrispondenza tra la ricerca web e il prodotto/oggetto/servizio cercato, siano il più possibile simili.
Innanzi tutto è necessario sapere tutto sul fornitore, dall’identità ai dati fiscali, sia che si tratti di un operatore solo virtuale che anche di un venditore fisico e presente altresì sul web con un sito aziendale.
Anche la reputazione dell’azienda è importante, e proprio a questo servono le recensioni.
Sempre bene è verificare i metodi di pagamento, oltre alle condizioni delle spese di spedizione: a tal proposito sono preferibili le carte prepagate (oppure sistemi come PayPal). Ma anche buttare un occhio alle informative sulla privacy è importante, per evitare l’invio di materiale pubblicitario sgradito, fosse anche soltanto tramite e-mail.
A questo proposito, se viene richiesto di inserire dati personali, come indirizzi e numeri di telefono, è doppiamente consigliato verificare previamente la sicurezza del sito e del fornitore/venditore prescelto.
Sempre meglio, in ogni caso, registrare o tenere in memoria le ricevute d’acquisto, che possono tornare utili, sia per il recesso previsto dalla legge che per ogni altra evenienza.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Change privacy settings