Il web e la convenienza: è davvero così?

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’e-commerce, un nuovo modo di fare acquisti sempre più popolare


Il commercio, negli ultimi anni, si è modificato, seguendo, come ogni altra attività umana, le evoluzioni dei tempi. Di certo le statistiche in merito variano in relazione a tanti fattori, da quelli prettamente economici - e legati al potere di acquisto delle persone, a sua volta influenzato da diverse variabili - fino a quelli geografici, culturali, politici, normativi e tecnologici.
Sì, perché in merito a quest’ultimo aspetto non si può non considerare l’impatto che Internet ha avuto sul commercio in generale, tanto che oggi, sempre più spesso, si parla di “e-commerce”. Con tale termine si intendono tutte quelle pratiche di compravendita che passano dal web e, in generale, dagli strumenti elettronici, compresi dunque gli smartphone e i tablet. Si tratta di attività che riguardano siti e portali attivi soltanto su Internet, anche se esse coinvolgono anche le aziende e i negozi presenti sul territorio, visto che, anche a fronte della crisi che talvolta affossa le attività, molti esercenti si stanno organizzando per essere presenti sul web, tramite il sito aziendale oppure anche soltanto con una pagina social, come ad esempio quella di Facebook.
Ma, visto che si è parlato di e-commerce, quali sono gli ultimi dati a riguardo in relazione al comportamento degli italiani negli acquisti elettronici? Secondo le stime di Idealo - tramite Bilendi - :

● il 76 per cento degli utenti italiani effettua almeno un acquisto al mese via web
● il 19 per cento degli acquirenti italiani sostiene una spesa online almeno una volta a settimana
● la gran parte degli utenti (ovvero il 90 per cento del campione) consulta recensioni prima dell’acquisto
il 66 per cento sceglie anche siti meno noti, se è possibile risparmiare

 

Il risparmio, dunque, è uno dei fattori che spinge gli utenti italiani a comprare online, e anche per questo il web pullula di offerte di vario genere.
In questo senso, si va da periodi di sconti che seguono quelli reali - come i saldi -, fino a giorni di svendita dedicati come il famosissimo “Black Friday”, passando per le spedizioni gratuite, spesso riservate agli acquirenti che superano una certa soglia di spesa.
Ma non finisce qui, visto che l’e-commerce riguarda anche il comparto dell’intrattenimento: sempre secondo i dati di Idealo, ad esempio, il settore del gaming raggiunge il 28,9 per cento nelle categorie più desiderate dagli acquirenti virtuali italiani, preceduto solo dall’elettronica.
Anche in questo caso, come in quello di servizi quali ad esempio i viaggi, sono numerose le possibilità per risparmiare, che vanno dall’utilizzo di comparatori di prezzi fino ai periodi di prova gratuiti di un servizio - seguendo il modello di Netflix e delle tv in streaming - .
In altri casi - come nel campo delle scommesse, in crescita nell’ultimo anno di 7,4 punti percentuali - esistono ad esempio dei portali che permettono ai giocatori di scommettere con bonus senza deposito, oppure, nel caso dei casinò virtuali, di ottenere dei giri gratuiti di prova delle slot machine preferite.

media e tecno2Il risparmio corre sul web… ma bisogna fare attenzione.
Ma, nonostante tutto, non sempre è tutto oro quel che luccica, ed è necessario fare attenzione prima di comprare un bene o di aderire a qualunque servizio via Internet, visto che, a fronte di numerosi operatori seri che garantiscono reali occasioni di risparmio, a volte si può invece incappare in truffe e raggiri telematici, come del resto può accadere anche nella realtà.
A questo proposito si sono diffusi nel web numerosi vademecum, approvati dalla polizia postale, seguendo i quali si possono effettuare operazioni telematiche convenienti in tutta sicurezza.
Ecco alcuni dei punti più importanti da seguire, così come messi in evidenza dalle forze dell’ordine e dalle istituzioni preposte:

● usare dei software e dei browser aggiornati, sia su pc che su mobile
● preferire i siti con una certificazione di sicurezza, come “Trust” e “Verified”
verificare che il sito riporti dati fiscali, come ad esempio il numero di Partita IVA
● consultare le recensioni e fare attenzione alle opinioni degli altri utenti
● utilizzare solo le app ufficiali delle aziende o dei negozi scelti
● preferire le carte di credito ricaricabili e fare attenzione alla divulgazione di pin e dati strettamente personali
● prestare attenzione a mail sospette, per evitare di incappare in fenomeni di phishing

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Change privacy settings