Scegliere di vivere in Molise: ecco come organizzare la nuova casa

Scegliere di vivere in Molise: ecco come organizzare la nuova casa

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Scegliere di vivere in Molise? Un’ottima opzione, basandosi sui dati comunicati dall’Osservatorio Immobiliare. Secondo le ultime rilevazioni, infatti, il Molise si trova fra le regioni che hanno subito un maggiore calo dei prezzi per metro quadro, con medie attualmente molto interessanti: i dati parlano di una media di poco superiore ai 1.000 euro per mq, più bassa del 57% rispetto alla Liguria, tanto per fare un esempio. E poi non è nemmeno complesso trovare una abitazione che faccia al caso di ogni esigenza: sempre secondo l’Osservatorio Immobiliare, in base al numero di annunci si trovano attualmente sul mercato circa 32 case ogni 1.000 abitanti.

Perché comprare casa in Molise?
Innanzitutto occorre sottolineare la questione relativa ai prezzi d’acquisto delle case, che sono decisamente più bassi rispetto a tante altre regioni dello Stivale: se il prezzo medio corrisponde a circa 1.100 euro, va anche specificato che in alcune province è possibile scendere fino a 950 euro. Poi, è il caso di dire che in Molise è stato da poco avviato anche il piano relativo alla banda larga, voluto dal Ministero dello sviluppo economico, con un investimento compreso fra i 4 e i 5 milioni di euro: un progetto già avviato presso città come Isernia e Termoli. Si tratta di un motivo in più per scegliere di andare a vivere in Molise e soprattutto nelle due città citate poco sopra.

Come arredare la nuova casa?
In base alle dimensioni della casa che acquisterete (o che avete già acquistato) esistono diverse soluzioni d’arredo: partendo dalla cucina, per la quale è sempre meglio optare – avendone lo spazio – per un locale open space. O in alternativa sfruttando gli spazi in altezza. Per quanto concerne il soggiorno, i divani componibili sono una opzione molto comoda e di tendenza se le dimensioni del locale sono ampie. In caso contrario, optare per un divano-letto è una soluzione intelligente e altrettanto trendy. E la camera da letto? Attenzione allo spazio occupato dagli armadi: pensate anche ad una soluzione che preveda un letto con un cassettone, ancora una volta per ottimizzare gli spazi.

Quale connessione Internet scegliere?
Per quel che riguarda la connessione a Internet, tutto dipende dalle vostre esigenze e da quanto navigate, e a quali velocità vorreste farlo. Il consiglio in tal caso è di confrontare i diversi preventivi prima di scegliere, così da rendervi conto della convenienza di una tariffa piuttosto che di un'altra: il provider Vodafone ad esempio, che ha anche un'ottima copertura in regione, presenta alcune offerte per internet casa molto interessanti per via del prezzo e della velocità. Su questo tema però il consiglio basilare è quello scegliere il piano internet dopo aver pensato all'utilizzo che se ne farà: ad esempio sarà più sensato scegliere la fibra ottica da chi usa internet per lavoro, mentre l'adsl è perfetta per chi usa il web come fonte di informazioni e per utilizzare i social.

Casa tradizionale o smart home?
Oggi l’IoT è una realtà tecnologica già presente nelle nostre case, dunque trasformare una abitazione in smart home non è certo una missione impossibile, né particolarmente costosa a seconda delle scelte. Non è un caso che la diffusione di device smart nelle case abbia conosciuto in Italia una crescita del +23%, soprattutto per merito di dispositivi intelligenti come gli allarmi collegati a webcam, gli elettrodomestici come lavatrice e frigorifero gestibili da remoto tramite app, e persino climatizzatori in grado di ridurre al minimo i consumi.

Privacy Policy