Gonfiore addominale: tutto ciò che occorre sapere

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
La rubrica del dottor Mario Angiuli della Farmacia San Lazzaro di Isernia
Il gonfiore addominale è un fenomeno molto diffuso, legato non soltanto al sovrappeso o ad un accumulo di grasso addominale, ma anche ad alimentazione scorretta o disordinata, difficoltà digestive, transito intestinale rallentato, disbiosi e alti livelli di stress o ansia. 
 
Tutti questi fattori fanno sì che il cibo rimanga più a lungo nel tratto intestinale e venga fermentato dalla flora batterica con eccessiva produzione di gas.
 
Alimenti consigliati
Cereali integrali, preferibilmente senza glutine, frutta e verdura di stagione; riso, miglio, quinoa, farro, avena, kamut, carne bianca, pesce, uova, finocchi, carote, zucca, zucchine, sedano, verdure a foglia verde, agrumi, frutti di bosco, melone, mela, ananas, tisane carminative.
 
Giornata alimentare tipo
 
Colazione:
• Gallette di riso o mais con composta di frutta o marmellata a ridotto contenuto di zucchero.
• 3-4 noci, nocciole, mandorle
• Caffè, tè verde, tisane senza zucchero

Oppure:
• Latte vegetale con avena o fiocchi di riso integrali
frutta fresca/frutti di bosco
• 3-4 noci, nocciole, mandorle
• Caffè, tè verde, tisane senza zucchero
 
Spuntino:
• metà mattino e metà pomeriggio: un frutto fresco di stagione
 
Pranzo:
• Verdura cruda a piacere
Riso integrale, miglio, farro, quinoa con verdure cotte al vapore, grigliate o bollite
• Condimento: Olio extravergine di oliva preferibilmente a crudo
 
Cena:
Verdura cruda a piacere
• Carne, pesce, uova con verdure cotte al vapore, grigliate o bollite
• Condimento: Olio extravergine di oliva preferibilmente a crudo

 
Consigli sullo stile di vita

• Cercare di ridurre i livelli di stress praticando attività rilassanti come yoga, pilates o meditazione

• Praticare quotidianamente attività fisica.

• Evitare il fumo e gli alcolici.

• Prendersi cura del proprio intestino e della flora batterica intestinale integrando periodicamente con probiotici specifici, i Bifidobatteri sono particolarmente indicati.

Consigli alimentari

• Mangiare lentamente e masticare bene il cibo. Facilita la digestione e riduce la formazione di gas: la prima digestione, infatti, avviene in bocca.

• Evitare cibi elaborati e pasti troppo abbondanti, preferire un’alimentazione semplice imparando ad abbinare correttamente gli alimenti (ad es. proteine e verdure).

• Aumentare gradualmente il consumo di fibre per favorire il transito intestinale.
 
• Iniziare i pasti con verdura cruda, ricca di fibre e di enzimi che favoriscono la digestione.
 
• Consumare frutta lontano dai pasti per non rallentare i processi digestivi.
 
Alimenti sconsigliati
Bibite gassate e zuccherate, alcolici, chewing gum, pasta, pane, pizza, grissini, crackers, dolci, alimenti industriali molto lievitati, patate, latte e formaggi freschi,
fritti, insaccati e cibi ricchi di sale. Limitare cavoli, cavolfiore, broccoli, verze e legumi.
 
Complementi consigliati
PSILLIOregola; COLItabplus; BIFI BIOMA.
 
 
 
Dott. Mario Angiuli Farmacia San Lazzaro Isernia
 
 
 
Change privacy settings