Cattiva digestione: ansia e stress le cause primarie

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
I problemi digestivi sono tra i disturbi più diffusi nella società contemporanea. All'origine dei problemi gastrici vi possono essere cause di varia natura: contaminazioni, infezioni, ingestione o altre condizioni di sofferenza legate all'apparato digerente. Più della metà della popolazione mondiale lamenta nel corso della vita malesseri allo stomaco e mediamente il 20% degli italiani è alle prese con problemi di stomaco dovuti da ansia e stress. Infatti, stomaco ed emotività sono fortemente interconnessi, basti pensare a tutte quelle volte in cui determinate emozioni sono avvertite come sensazioni fisiche, stati di benessere o di malessere, a seconda dell'emozione che stiamo provando. 
 
L'ansia e lo stress influenzano i processi digestivi
Gli studi di psicosomatica associano spesso lo stomaco e la milza agli stati d’ansia. Infatti, non è un caso che si usi dire "mandare giù il boccone amaro" quando si parla di dover gestire uno stato d’animo negativo come rabbia, umiliazione o delusione. Dunque, ansia e stress sono due condizioni emotive che esercitano molta influenza sull’apparato digerente: per questo spesso provocano acidità, problemi digestivi e fame compulsiva. In casi più estremi, alcuni di questi effetti possono a loro volta portare a disturbi alimentari. La sedentarietà peggiora le cose, innescando così un circolo vizioso: i problemi digestivi diventano essi stessi fonte di stress che a sua volta stimola la fame nervosa che porta a un'alimentazione scorretta. È così che gastriti, cattiva digestione e reflusso gastrico il più delle volte hanno origine. 
 
Le cure e i rimedi per la cattiva digestione

È molto comune, specialmente nei casi di reflusso gastrico, che il medico prescriva dei farmaci inibitori della pompa protonica o delle pastiglie anti-acido per controllare il reflusso: tuttavia i cicli di cura possono essere limitati nel tempo e non sempre sono efficaci nel lungo termine. Un altro rimedio efficace è assumere dei medicinali in grado di stimolare la digestione e la funzione biliare, come ad esempio l'Amaro Giuliani. Ci sono anche dei validi rimedi 100% naturali che è bene prendere in considerazione. Prima di tutto, è necessario tenere sotto controllo il peso e seguire un'alimentazione sana. Quindi, via libera a tutti i cibi poco grassi, a verdure e ortaggi, eliminando gli eccessi di alcolici, zuccheri composti, caffè, latte e latticini grassi. Cominciare la giornata con un abbondante bicchiere d'acqua con il succo di mezzo limone disinfetterà lo stomaco e diminuirà l'acidità in modo naturale. Anche succhi ricavati dal gel di Aloe Vera sono un toccasana per lo stomaco. Infine, fare attività fisica è fortemente consigliato per scaricare ansia e stress, per perdere peso e per aiutare il ripristino dei processi digestivi e metabolici.

 
Change privacy settings