Tosse, il principale sintomo dei malanni di stagione: consigli e rimedi

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La stagione invernale coincide generalmente con l’arrivo di malanni collegati al raffreddamento. Uno dei principali sintomi è la tosse, la quale segnala l’esistenza di un’infiammazione o di un’infezione. Dunque, un riflesso, fastidioso e debilitante, che può talvolta determinare perdita di sonno e spossatezza, da non sottovalutare per superare indenni il periodo freddo.

Quando non ha origine da allergie, ingestione di corpi estranei e/o inalazione di agenti irritanti, quali fumo e polvere, la tosse può derivare da polmoniti, tracheiti, laringiti, bronchiti o essere in relazione con repentine variazioni climatiche.  In sostanza, essa è uno dei sintomi principali di patologie a carattere respiratorio e NeoBorocillina, brand per il trattamento dei sintomi delle patologie invernali, spiega che esistono differenze tra tosse secca e tosse grassa. La prima – definita anche ‘stizzosa’ o ‘improduttiva’ – si manifesta in assenza di catarro ed è generalmente causata dall’irritazione delle mucose; la seconda – detta anche ‘produttiva’ o ‘umida’ – deriva anch’essa da un’irritazione delle mucose e spesso segue la tosse secca. Il suo scopo è quello di rimuovere il muco dalle vie respiratorie. Oltre alla classificazione per tipologia, esiste una classificazione della tosse per durata: fino a tre settimane è acuta: da 3 ad 8 settimane è subacuta; oltre le 8 settimane è persistente.

Per il trattamento della tosse secca si utilizzano dei sedativi con l’obiettivo di sopprimere l’insorgenza dello stimolo ed è consigliabile prediligere luoghi dove respirare aria pulita e bere molti liquidi; mentre per combattere la tossa grassa è preferibile evitare la deglutizione del muco per poi ricorrere all’utilizzo di mucolitici atti a fluidificare il catarro e favorirne l’espettorazione (la ritenzione delle secrezioni ha un effetto deleterio in quanto contribuisce ad ostruire le vie respiratorie ostacolando la normale respirazione).

Ai fini dell’adozione di una giusta diagnosi e della conseguente terapia, in quanto la tosse potrebbe insorgere anche come causa secondaria di specifiche malattie esistono alcune ‘regole base’ da adottare per prevenire lo scatenarsi della tosse o perlomeno per evitare che la stessa peggiori:

  • Non fumare;
  • Ricercare condizioni ambientali ottimali nella propria abitazione o comunque evitare la permanenza in ambienti molto secchi;
  • Evitare sbalzi di temperatura;
  • Osservare correte pratiche igieniche;
  • Evitare situazioni di possibile contagio.
Change privacy settings