Influenza stagionale e Covid 19. Molti sintomi sono uguali ma possiamo distinguerli?

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

ISERNIA. I sintomi più comuni, specie nelle prime fasi della malattia sono molto simili alle due patologie e non le rendono facilmente distinguibili: mal di gola, tosse insistente, congestione nasale e febbre alta. Quindi vi è una sintomatologia generale, simile nei due casi, che non consente ad un primo esame una diagnosi differenziale.

Tuttavia esistono altri sintomi che possono orientarci nell’uno o nell’altro senso.

Nell’influenza stagionale, oltre all’infiammazione a carico dell’apparato respiratorio sono spesso presenti dolori alle articolazioni, dolori muscolari, spesso anche mal di testa e senso di spossatezza - nei bambini anche dolori alle orecchie, vomito e diarrea - sintomi invece non presenti o molto ridotti nell’affezione da Coronavirus.

Viceversa nel caso dell’affezione di Coronavirus vi è una evidente riduzione, fino alla perdita, anche in presenza di odori e sapori molto forti, dell’olfatto (anosmia) e del gusto (ageusia), sintomi non presenti in caso di influenza. Prestare attenzione anche alla comparsa di lividi anomali sulla pelle.

Queste diverse sintomatologie spesso permettono una prima valutazione atta a orientare la diagnosi, che però sarebbe imprudente non rinviare all’esame clinico del medico curante. Anche in tal caso però, l’esame principe che consente l’individuazione della patologia da Covid 19 resta l’indagine di laboratorio con l’esame del tampone naso-faringeo. Ciò, anche in considerazione che in uno stragrande numero i pazienti sono asintomatici.

Senza un test quindi, anche ripetuto, non si possono distinguere con certezza le due infezioni, quadro clinico peraltro complicato dal fatto che esiste la possibilità di avere entrambe le infezioni contemporaneamente.

Per tutti questi motivi ed evitare preoccupanti ansie è fortemente consigliabile la vaccinazione antinfluenzale che nella maggior parte dei casi, proteggendo il paziente dall’influenza, consente l’eliminazione delle incertezze all’esordio della sintomatologia ricordata.

Ricordiamo anche che per prevenire l’influenza sono raccomandate le stesse precauzioni indicate per il Coronavirus: distanziamento, lavaggio frequente delle mani e uso della mascherina.

Nel prossimo intervento ci occuperemo dei tamponi e dei test sierologici: quali sono, cosa ci dicono, che differenze vi sono tra l’uno e l’altro (si precisa che le pubblicità eventualmente presenti all’interno dell’articolo non dipendono dalla farmacia).

Farmacia San Lazzaro Isernia-Mario Angiuli

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

 


Change privacy settings