Ecco come cambierà il Molise dopo il 22 aprile

Ecco come cambierà il Molise dopo il 22 aprile

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

L’esperto professor Sabatini illustra gli scenari post elezioni su sollecitazione di un appassionato lettore



"Buongiorno Prof. Sabatini, sono Mauro Castello e le scrivo da Castelmauro (CB). Seguo con piacere il dibattito politico in vista del voto del 22 aprile e le chiedo, data la sua esperienza nel settore, di aiutarmi a capire come potrà cambiare il Molise. Grazie! La saluta anche mia moglie Maura!"

"Gentile Mauro, è un piacere rispondere alle richieste di persone il cui nome corrisponde in parte al nome del paese in cui vivono. Poco fa ne parlavo proprio con Felice di San Felice. Dunque, quello del 22 aprile è un voto importante che cambierà il volto della nostra Regione. Le spiego come:

SE VINCE DONATO TOMA:
- Il Molise sarà un posto per bene, pieno di gente educata, affabile. Saremo pieni di "grazie", di "si figuri", di "ma prego, ci mancherebbe". I vicini saluteranno sempre. Si vivrà di gentilezza e di gesti carini, il lavoro, le infrastrutture e lo sviluppo non saranno una priorità. Prima di tutto bisognerà essere cordiali. Poi si vede.

SE VINCE ANDREA GRECO:
- Il Molise sarà un posto ecologico, sostenibile, iperconnesso. Si farà tutto on line. Potrete navigare ovunque, comodamente seduti su una scia chimica o su un tasto del CAPS LOCK. Il tasto "1" della tastiera qwerty verrà equiparato al tasto "!".

SE VINCE AGOSTINO DI GIACOMO:
- Il Molise dichiarerà guerra alla Libia e, una volta vinta, avrà il suo Impero. L'economia sarà fiorente, grazie soprattutto alle esportazioni di Olio extravergine di Ricino. Il tema migranti non esisterà più: tutti i neri sul territorio regionale avranno 24 ore di tempo per pittarsi la faccia di bianco e parlare con accento di Castelbottaccio. Sennò via, alla casa.

SE VINCE CARLO VENEZIALE:
- Il Molise si scinderà in "Molise Isbn" e "Molise 2.0". Da una parte una regione dialogante, ragionata e non urlata. Dall'altra gli "scissionisti", brutti, sporchi e cattivi, comandati da D'Alema.
Grazie e buon voto!"


Prof. Oreste Sabatini, pneumologo e parcheggiatore regolarmente abusivo

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: manda ISCRIVIMI al numero 3288234063

Privacy Policy